Los Angeles Lakers, la Coppa NBA è un ricordo: play off a rischio

Diciannove vinte, 21 perse in stagione, undicesimo posto in Eastern Conference e i play off che iniziano ad allontanarsi. I Los Angeles Lakers continuano il loro harakiri perdendo anche a Salt Lake City (132-125) una partita importantissima.

Troppe sconfitte accumulate: serve un cambio di rotta

 Troppe le sconfitte accumulate: la situazione comincia a essere abbastanza preoccupante per una squadra che ha bisogno di iniziare a sommare vittorie per accedere ai play off. Sinora, è accaduto esattamente il contrario. I Los Angeles Lakers continuano ad accumulare sconfitte con regolarità impressionate, quasi come se fossero costretti a pagare una sorta di maledizione. La vittoria in Coppa NBA assume due volti: è ormai un ricordo che ha assunto i connotati di un abbaglio sulle reali potenzialità di una rosa che fatica a vincere e trovare un minino di continuità di rendimento.

Da quel successo sono arrivate 12 sconfitte in 17 partite, specchio di una crisi che sembra non avere fine e aggravata da una manifesta incapacità di reagire, pur avendo in rosa dei top player in buona parte in salute e la capacità di essere competitivi. Alla luce dei fatti però, la prima parte della stagione lascia in eredità una squadra alla deriva che ha bisogno di un profondo restauro prima della fine del mercato di febbraio.

Un crollo inaspettato: la corsa ai play off si sta complicando

Los Angeles Lakers
Immagine | Epa

 Il crollo è comunque rumoroso. Quanto inaspettato. La situazione dei Lakers si sta complicando e presto potrebbe trasformarsi in momenti parecchio difficili. In appena un mese sono scivolati sino all’undicesimo posto nella Western Conference. Allo status quo sono già a 5 posizioni di distanza dal sesto posto dei Pelicans, quello che, per capirsi, garantisce l’accesso ai playoff. E la sensazione è che, di settimana in settimana, i Lakers abbiano sempre più problemi da risolvere. Storicamente, si parla di una franchigia che, quando è alle corde, ha sempre saputo trovare il guizzo o la forza necessaria per tirarsi fuori dai guai.

Lo scorso anno i Lakers hanno vissuto mesi incredibili, una vera metamorfosi fra marzo e aprile, ma centrare la promozione all’ultimo giorno disponibile per ottenerla è un giochino pericoloso che non sempre riesce. E comunque non sembrano esserci i presupposti per ripetere la stessa impresa compiuta lo scorso anno. Anzi, per quanto si è visto sinora, i Los Angeles Lakers vivono una situazione assai complessa, un puzzle davvero difficile da mettere insieme, con tanti tasselli da sistemare e nessun libretto di istruzioni per riuscirci.

 

Impostazioni privacy