Champions League: il gruppo del Milan è un rebus. Tutti gli scenari

Il Milan non ha più in mano il proprio destino in Champions League. I rossoneri, perdendo in casa con il Borussia Dortmund hanno  ancora la possibilità di approdare agli ottavi di finale o comunque di restare in Europa, seppur retrocedendo in Europa League, ma anche altissime probabilità di uscire da ogni competizione europea. A 90’ dal termine, il gruppo F resta comunque complicatissimo da decifrare. Ecco tutti gli scenari.

Borussia Dortmund qualificato… ma non certo del primo posto

A 90’ dal termine, il Borussia Dortmund ha già staccato il pass per la fase a eliminazione diretta. I tedeschi, a quota 10, hanno cinque punti di vantaggio sulle due terze, Milan e Newcastle appunto. Il Paris Saint Germain si è ripreso in extremis il secondo posto: il rigore di Mbappé ha permesso alla squadra della capitale francese di raggiungere quota 7 con un rassicurante + 2 su Milan e Newcastle. L’ultima giornata vedrà i parigini impegnati in Germania. Un punto a Luis Enrique non basterà se il Newcastle superasse il Milan mentre sarebbe sufficiente se i rossoneri vincessero in Inghilterra. Dunque l’unico modo per garantirsi il pass senza guardare cosa succede sugli altri campi è vincere sul campo del Borussia Dortmund. In questo caso il Paris Saint Germain si garantirebbe anche il primo posto del girone.

Milan e Newcastle, per la qualificazione o per sopravvivere 

Stefano Pioli
Immagine | Ansa

Newcastle – Milan diventa un vero e proprio spareggio. In palio, per i rossoneri, la possibilità di acciuffare per i capelli il secondo posto (ammesso che il PSG perda o, vista dall’ottica inglese, pareggi) o, più probabilmente, di restare in Europa League. La classifica è drammatica: inglesi e rossoneri si presenteranno al calcio d’inizio del St James Park appaiate a quota cinque. L’unica certezza è che il pareggio non servirà a nessuno in ottica qualificazione agli ottavi di finale. A quota sei il secondo posto è irraggiungibile da entrambe ma è sufficiente agli inglesi per qualificarsi in Europa League.

Cosa deve succedere: serve un allineamento dei pianeti

Tagliando corto. Il Newcastle ha due risultati su tre per proseguire in Europa. Per assicurarsi il passaggio agli ottavi di finale, il Milan deve vincere e poi sperare che il Borussia Dortmund vinca contro il PSG. Un pareggio in Germania e la vittoria dei rossoneri eliminerebbe comunque la squadra di Pioli perché negli scontri diretti, a parità di vittorie, i parigini sono in vantaggio nelle reti segnate negli scontri diretti. (0-3 a Parigi, 2-1 a Milano). Uscire sconfitti o con un pari dalla trasferta inglese significherebbe abbandonare qualsiasi tipo di competizione europea. Con un doppio “X” fra andata e ritorno, gli inglesi si gioverebbero di una migliore differenza reti e in Europa League. Riassumendo, al Milan non resta che coniugare due verbi: vincere e sperare.

Impostazioni privacy