Ufficiale Berrettini, altra mazzata: anche Melissa Satta delusa

Prosegue il momento nero del tennista romano: arriva un’altra batosta, ora dovrà cercare di recuperare a partire da gennaio

Il 2023 si è chiuso nel migliore dei modi per il tennis italiano. Prima con la finale raggiunta da Jannik Sinner alle Atp Finals di Torino, persa contro un grande Djokovic, e poi con il trionfo di Malaga che ha fatto sì che il team azzurro riportasse nel nostro Paese la Coppa Davis a distanza di 47 anni dal primo e unico successo della nostra storia. Un momento epocale per il tennis italiano che mai come ora è sulla cresta dell’onda.

Berrettini altra batosta: notizia sconvolgente
Incredibile Berrettini: la notizia è scioccante (LaPresse) – wigglesport.it

Ma la stagione è stata positiva per i giocatori azzurri non solo per il torneo a squadre che ha di fatto concluso la stagione. Sicuramente quello che ha ottenuto i risultati migliori è stato Jannik Sinner, vincitore del primo Master 1000 della carriera (a Toronto) e dei tornei Atp 250 di Montpellier e dei 500 di Pechino e Vienna. Il ragazzo di San Candido ha migliorato esponenzialmente il suo tennis e anche la sua posizione in classifica: a dicembre 2022 occupava il numero 15 del ranking, ora si trova al quarto posto.

Chi ha fatto il balzo più grande, però, è sicuramente Matteo Arnaldi. Il sanremese solamente un anno fa occupava la 135esima posizione in classifica e solo 12 mesi dopo si è portato al 44° posto, recuperando ben 91 posizioni. Non un anno facile, invece, per Lorenzo Musetti sceso dal 23° al 27° posto del ranking proprio quando ci si attendeva una sua esplosione. Praticamente invariato, invece Lorenzo Sonego che ha chiuso l’anno in 46esima posizione, una in più rispetto allo scorso anno. Ottimo Flavio Cobolli che ha conquistato 72 posti portandosi ad un passo dalla top 100 (101esima posizione).

Ufficiale Berrettini: Melissa Satta sotto shock

C’è poi chi è andato decisamente meno bene. Stiamo parlando di Fabio Fognini: il tennista ligure aveva chiuso il 2022 al 55° posto e, a causa di un’annata tutt’altro che facile e fortunata, ha chiuso in 107esima posizione dopo aver toccato addirittura la 147esima piazza: le ultime vittorie gli hanno sicuramente dato la giusta fiducia. Ma il classe 1987 non è stato, purtroppo, l’azzurro con il rendimento peggiore.

Berrettini crollo incredibile
Berrettini, annata tremenda (LaPresse) – wigglesport.it

Annata totalmente da dimenticare, infatti, per Matteo Berrettini. Il tennista romano – dopo una clamorosa uscita al primo turno all’Australian Open – ha patito un infortunio muscolare che l’ha lasciato fuori alcuni mesi. Tornato in campo a buoni livelli a Montecarlo si è dovuto nuovamente fermare per uno strappo addominale che gli ha fatto saltare tutta la stagione sulla terra. Buono, invece, il torneo di Wimbledon dove è arrivato fino agli ottavi di finale prima di sbattere contro Carlos Alcaraz.

Poi l’infortunio agli Us Open che ha di fatto concluso in anticipo la sua stagione. Berrettini ha concluso la stagione come numero 90 al mondo. Una notizia davvero preoccupante per il compagno della showgirl Melissa Satta e un 2023 quindi totalmente negativo, almeno lavorativamente.

Impostazioni privacy