“Stavo per annegare”, tragedia sfiorata: paura per la stella mondiale

La stella di calcio mondiale ha rischiato davvero grosso. Tanta paura per quello che poteva succedere. 

Non avere del tutto coscienza di quello che sta accadendo e temere di non riuscire a farcela può essere pesante, soprattutto perché si teme che nessuno possa aiutarci davvero. Allo stesso tempo, però, risollevarsi da soli può essere complesso, specialmente se si è reduci da una fase difficile e si percepisce di non avere la forza necessaria. Le dichiarazioni fanno piuttosto scalpore.

sfiorato il dramma, l'annuncio fa scalpore
dramma nel mondo del calcio (Ansa Foto) Wigglesport

Situazioni simili sono più comuni di quanto si possa pensare, non solo a molti di noi che si trovano alle prese con problemi più o meno grandi da gestire nella nostra quotidianità. Per la prima volta a parlarne è una stella che ha scritto pagine importanti nella storia del calcio. L’ex calciatore ha raccontato le sue difficoltà, è stata davvero per lui.

Il top player racconta tutto: è un vero dramma

Parlare apertamente di un momento difficile che si sta affrontando non è mai semplice per nessuno, anche per chi solitamente ha un carattere piuttosto aperto. E’ quello che è accaduto a una stella del nostro calcio, che si è sentito di dire solo oggi cosa abbia provato poco prima di dare l’addio al calcio. Il suo racconto è davvero agghiacciante, oltre che inaspettato.

Si tratta di Sergio Aguero, che vanta una carriera importantissima, in cui ha avuto modo di militare in top club importanti come Manchester City e Barcellona, che è arrivato a temere per la sua vita in occasione della sua ultima partita da professionista.

stella malore in campo
Sergio Aguero ha raccontato le sensazioni provate durante la sua ultima partita – Foto ANSA – Wigglesport.it

Era come se stessi per svenire“, ha raccontato a Clank Media, riferendo di avere avvertito tachicardia, dolori al petto e vertigini, che lo hanno spaventato non poco, al punto tale da chiedere il cambio al suo allenatore. Non erano sensazioni casuali, poco dopo infatti in seguito ad alcuni accertamenti gli è stata diagnosticata un’aritmia cardiaca. Da li si è arrivato al ritiro anticipato al calcio per il talento argentino, che, è stato costretto a rinunciare anche ai Mondiali di calcio, poi vinti dalla sua Argrntina.

Aguero e un dramma serio

Sottovalutare quei sintomi era praticamente impossibile per Aguero, non solo perché non gli permettevano di continuare a disputare il match. Quello non era infatti il primo episodio simile, anche se in quell’occasione si era rivelato più forte, per questo non poteva che essere necessario sottoporsi ad accertamenti.

Aguero racconta il suo dramma
dramma sfiorato nel calcio (Lapresse) Wigglesport

A quel punto chiedere aiuto è stato inevitabile, lo spavento era troppo forte: “Mi sentivo come se stessi annegando, sentivo pressione in testa, ma non avevo dolore – ha detto ancora -. Ho saltato per un colpo di testa, è partito un contropiede e ho iniziato ad avere le vertigini. Non riuscivo nemmeno a parlare, nonostante volessi farlo. A quel punto ho preso la mano del capitano dell’Alaves (la squadra avversaria, nsr) come per dire: ‘Ferma il gioco’. Nel momento in cui mi sono fermato ho sentito il mio cuore battere più forte, è stato a quel punto che è subentrato l’attacco di aritmia”Un racconto che ancora oggi sconvolge tutti gli appassionati di calcio. Aguero ha detto addio al mondo del calcio e di tanto in tanto torna a raccontare il suo dramma.

Impostazioni privacy