Sinner, spunta un segreto inconfessabile: lo ignoravano tutti

Jannik Sinner è senza ombra di dubbio fra i personaggi che più hanno caratterizzato il 2023 sportivo in Italia, ma ci sono degli aspetti del tennista ancora segreti e molto sorprendenti.

Il primo Masters 1000 di Jannik Sinner è stato festeggiato con immenso orgoglio dagli appassionati tennisti italiani. È stato un risultato atteso e aspettato per lungo tempo, e finalmente nel 2023 è arrivato. Il talento del giocatore richiedeva prima o poi un grande trionfo, il 2023 si è concluso con la sua definitiva consacrazione. La Coppa Davis è poi stata la ciliegina sulla torta. Tuttavia, il fenomeno Jannik è ancora in alcuni aspetti della sua vita privata e delle sue passioni molto segreto.

Sinner, tutte le cose che non sappiamo
I segreti di Jannik Sinner (ANSA) – wigglesport

Da buon altoatesino – prima ancora di legarsi al tennis e di farne una professione – Jannik Sinner si è dilettato come sciatore. Le sue capacità non erano per niente da sottovalutare e anche il suo primo maestro Andreas Schönegger ha ricordato di recente il titolo juniores vinto da Sinner a 12 ann. C’era preoccupazione però a causa del suo fisico, un problema che alla lunga poteva diventare un limite. Da quella decisione è partita la sua grande avventura da tennista.

Ad appena 17 anni Jannik Sinner ha vinto la sua prima gara in un Masters 1000 contro Steve Johnson, in patria – a Roma – ed è diventato anche il miglior Under-18 al mondo. Da quel momento una grande ascesa, non senza alti e bassi, che l’hanno portato alla grande consacrazione nel 2023, iniziato con la vittoria del 250 di Montpellier e concluso con una serie di vittorie contro i migliori del seeding.

Le curiosità sul campione Jannik Sinner

Solo in Prize money Jannik Sinner ha concluso l’anno con un +7,58 milioni di euro, oltre la metà di quanto incassato in tutta la carriera finora. Inoltre l’azzurro ha firmato un rinnovo d’accordo con Nike nel 2022, pari a oltre 150 milioni di euro in dieci anni. Le collaborazioni vanno avanti anche con altri lussuosi marchi quali Gucci, Rolex, Head, Lavazza, Fastweb, Parmigiano Reggiano, Alfa Romeo, Technogym, Pigna, Panini e Intesa Sanpaolo.

Insomma compensi che fanno sorridere Jannik e il suo entourage, ma l’azzurro non ha alcuna voglia di fermarsi. Jannik Sinner ha scelto di trascorrere alcune settimane in Spagna prima di partire per l’Australia dove in questi giorni terrà alcune esibizioni.

Le curiosità su Sinner
Jannik Sinner, il segreto ancora irrisolto (ANSA) – wigglesport

Una pausa necessaria per ricaricarsi, mentre lo attendono i “carota boys”. Si chiamano così i sostenitori del tennista. Un soprannome nato nel 2019, dopo che durante una partita Sinner ha preferito una carota alla ‘consueta’ banana che spesso prendono i tennisti. L’altoatesino è rimasto contento e divertito da tale nome, sebbene il suo simbolo continui a essere una volpe rossa e la sua squadra del cuore il Milan. In amore invece? Quello familiare è stupendo. Il padre è cuoco, la madre ancora si emoziona e non riesce a seguire le partite di Jannik.

Gli amici restano quelli dell’infanzia ma ha un legame speciale sia con Sonego che con Berrettini oltre che con suo fratello maggiore Mark, adottato in Russia dalla sua famiglia. L’unico interrogativo resta chi l’accompagni come innamorata. La storia con Maria Braccini sembrava finita e si è parlato di una liason con la modella di origine altoatesina Laura Margesin. Tuttavia a San Siro è stato rivisto con l’ex. Insomma un mistero…  per ora.

Impostazioni privacy