Sinner, pioggia di soldi in arrivo: dipende tutto da lui

Jannik Sinner in questi giorni si sta allenando in vista dell’inizio di una stagione che si spera possa vederlo tra i grandi protagonisti

La speranza di tutti i tifosi italiani e appassionati di tennis è che il 2024 di Jannik Sinner sia addirittura migliore di un 2023 che gli ha comunque regalato enormi soddisfazioni. Come dichiarato dal giovane campione altoatesino qualche giorno fa, l’obiettivo per il nuovo anno è la conquista di un torneo del Grande Slam. Si tratta di riuscire a compiere l’ultimo step, di salire l’ultimo gradino che manca per entrare nei primi tre posti del ranking mondiale.

Sinner vuole uno Slam
Jannik Sinner punta a vincere un torneo del Grande Slam (LaPresse) – Wigglesport.it

Vincere uno Slam significa puntare a uno dei quattro classici grandi tornei che segnano la stagione tennistica: gli Australian Open aprono le danze a gennaio, poi è il turno di Roland Garros e Wimbledon che si disputano tra giugno e luglio e dulcis in fundo gli Us Open, in programma sui campi di Flushing Meadows negli Stati Uniti tra la fine di agosto e i primi di settembre.

Non sarà facile per il ventiduenne di San Candido centrare un traguardo così ambizioso, ma in questi giorni di duri allenamenti Sinner sta cercando di colmare quella minima distanza che ancora lo separa da un fuoriclasse come Novak Djokovic. Un gap legato esclusivamente alla capacità, atletica e agonistica, di mantenere altissimi livelli di gioco negli incontri al meglio dei cinque set.

Sinner, questo è un assist vero e proprio: l’annuncio sugli Australian Open è da urlo

Chissà poi che l’impresa non riesca subito, al primo tentativo. Il cemento di Melbourne si sposa perfettamente con le caratteristiche tecniche di Sinner che in Australia finora non è mai andato oltre i quarti di finale. Una spinta in più ad arrivare in fondo in Australia, arriva poi dalla notizia diffusa dagli organizzatori del tornei su un aumento consistente del montepremi. Il cosiddetto Prize money dell’Australian Open raggiungerà infatti la cifra record di 86.5 milioni di dollari australiani, con un aumento di 10 milioni, corrispondente al 13%, rispetto alla scorsa edizione.

Australian Open più ricchi
Aumenta il montepremi degli Australian Open (LaPresse) – Wigglesport.it

A beneficiare di questi aumenti saranno soprattutto i giocatori eliminati ai primi turni, ma anche il vincitore del torneo si metterà in tasca una cifra di tutto rispetto: parliamo di oltre 3 milioni di dollari, un bottino davvero niente male e un incentivo in più per il nostro giovane campione: Sinner però non ne fa una questione economica, ma quasi esclusivamente tecnica. I soldi aiutano a vivere meglio, ma l’impresa sportiva è quella che fa entrare un atleta nella storia.

Impostazioni privacy