Sinner, la chiamata è arrivata: nuovo colpo di scena

Sinner, colpo di scena inaspettato: la chiamata è già arrivata, ora si attende solo la risposta dell’altoatesino.

Diciamoci la verità: quando, a Malaga, il capitano Filippo Volandri li ha spediti in campo, abbiamo tremato un po’ tutti. Non perché non ci fidassimo di lui e della sua decisione, o perché non riponessimo fiducia, ci mancherebbe, in Jannik Sinner e in Lorenzo Sonego.

Sonego vuole di nuovo giocare in doppio con Sinner
Un invito inaspettato per il tennista Jannik Sinner (AnsaFoto) – Wigglesport.it

Creare così una nuova coppia di doppisti dal nulla, però, in un’occasione tanto delicata, era parso quasi un azzardo. Per fortuna ci sbagliavamo. L’allenatore della Nazionale in Coppa Davis ci aveva visto giusto e, un po’ per necessità, un po’ perché sprezzante del pericolo – ha messo in piedi – un gran bel duo. L’altoatesino e il piemontese insieme hanno fatto la differenza e sorpreso tutti, durante le Finals che si sono giocate in Spagna qualche settimana fa. È anche merito di questa coppia insolita ed inedita, ma perfettamente equilibrata, se l’insalatiera splende oggi nella bacheca dell’Italtennis.

Ed è inevitabile, dopo un trionfo del genere, che si volga lo sguardo al futuro e alle sfide che verranno. Non solo a quelle “personali”, ma anche a quelle che coinvolgeranno nuovamente la mitica squadra che ha riportato a casa, dopo 47 anni di attesa, la Coppa Davis. Ne ha parlato proprio Sonego, nelle scorse ore, in un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

Sonego chiama Sinner: vietato dir di no

C’è posta per Sinner in questa intervista, dal momento che il torinese, grande amico di Matteo Berrettini, non ha potuto fare a meno di tirarlo in ballo. E di lanciargli, parallelamente, un invito informale ma serissimo.

Sonego vuole di nuovo giocare in doppio con Sinner
Jannik Sinner e Lorenzo Sonego hanno giocato insieme il doppio alle Finals di Coppa Davis (AnsaFoto) – Wigglesport.it

“Doppio con Sinner? – questa la risposta di Sonego, alla domanda relativa alla possibilità di rivederli nuovamente in doppio – Ora siamo entrambi concentrati sul singolo, il doppio non è la priorità, anche se mi sono trovato benissimo insieme a lui in campo e giocare qualche partita insieme aiuterebbe a cementare ulteriormente l’intesa“.

Magari Jannik non avrà il tempo di rispondere così, su due piedi, essendo alle prese con la preparazione invernale ad Alicante. Siamo certi, però, che anche lui, esattamente come il piemontese, si sia divertito un mondo e speri di poter nuovamente giocare in coppia con “Lollo”, così come è stato simpaticamente ribattezzato dai tifosi azzurri. E chissà, non solo in Nazionale ma anche in occasione di qualche torneo o Slam. Non c’è neanche bisogno di aspettare la primavera, per sapere se fra loro durerà: è stato “amore” a primo ace e le rose son già fiorite a Malaga.

Impostazioni privacy