Sinner, impresa da impazzire: come Federer, Nadal e Djokovic

Jannik Sinner ha infranto un  tabu che durava da quasi mezzo secolo, vincendo alla grande gli Australian Open. E ora vuole continuare a stupire

Non ha alcuna intenzione di fermarsi, Jannik Sinner. Se tifosi e appassionati considerano un punto di arrivo il trionfo di gennaio agli Australian Open, primo torneo del Grande Slam vinto da un tennista italiano dopo quasi quarantotto anni, il ventiduenne fuoriclasse altoatesino vede nel successo di Melbourne un ideale trampolino di lancio, uno straordinario punto di partenza verso altri importantissimi traguardi.

Sinner vuole un'altra impresa
Jannik Sinner è pronto per il torneo di Indian Wells (LaPresse) – Wigglesport.it

È con questo atteggiamento mentale che Sinner, dopo aver celebrato senza particolari eccessi il torneo australiano, ha ripreso ad allenarsi come se nulla fosse accaduto. Anche perché non ci si può fermare proprio adesso, soprattutto alla luce di un calendario fitto di impegni e di tornei di grande livello.

L’evento di assoluto rilievo che sta per avere inizio è il Masters 1000 di Indian Wells, uno degli appuntamenti di maggior prestigio dopo i quattro Slam. Il torneo californiano è considerato da anni uno degli obiettivi più importanti della stagione, come dimostra il suo ricchissimo albo d’oro.

Sinner, tutto pronto per la grande impresa: prima di lui ci sono riusciti solo in sei

Un albo d’oro al quale vuole iscriversi già quest’anno il nostro Jannik Sinner: il campione altoatesino si è allenato alla grande nelle ultime due settimane, con il chiaro intento di centrare un’altra straordinaria impresa. In questo caso il traguardo fissato dal ventitreenne di San Candido consiste nel centrare l’accoppiata da urlo Australian Open-Indian Wells.

La conquista del primo Slam e del primo Masters 1000 della stagione è un risultato che solo sei grandi campioni del passato sono riusciti ad ottenere. I nomi rappresentano il gotha del tennis mondiale degli ultimi trentacinque anni: parliamo di Jim Courier, Pete Sampras, Andre Agassi, Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal.

Federer e Djokovic sono riusciti nell'impresa
Sinner sulla scia di Roger Federer e Rafael Nadal (LaPresse) – Wigglesport.it

Il primato assoluto appartiene all’attuale numero uno del ranking Atp: il campione serbo ha infatti centrato la super doppietta ben quattro volte contro le tre di Federer. L’impresa è invece riuscita una volta ciascuno agli altri quattro.

A questo ristretto club di fuoriclasse vuole iscriversi Jannik Sinner che non ha mai fatto mistero di voler sopravanzare chi lo precede in questo momento nella classifica mondiale. “L’obiettivo per il 2024 è diventare il numero uno al mondo“, ha dichiarato nell’ormai celebre conferenza stampa di Roma. Il piano può partire già ad Indian Wells.

Impostazioni privacy