Scalvini se ne va: si chiude a gennaio

Giorgio Scalvini può salutare tutti e andarsene già nel mese di gennaio: la trattativa può chiudersi presto, Gasperini e Atalanta nei guai

Se c’è un difensore giovane in Italia che – più di tutti – ha le stimmate del predestinato questi è Giorgio Scalvini dell’Atalanta, 20 anni appena compiuti e una classe che lo mostra già come un veterano. Invece sta solo muovendo i suoi primi passi nel grande calcio. Lanciato da Gasperini due stagioni fa – appena diciottenne – il ragazzo ha stoffa e talento, tanto da ritagliarsi già uno spazio con l’Italia maggiore, senza neanche fare troppa trafila in Under 21.

Scalvini-Atalanta è addio, via a gennaio
Giorgio Scalvini può lasciare l’Atalanta a gennaio – (ANSA) – wigglesport.it

Il difensore orobico ha una duttilità fuori dal comune, riuscendo a giocare sia da centrale che da centrocampista. E poi grandissime doti difensive, di inserimento, di anticipo, aggressività, dinamismo. Ha tutto per essere il centrale del futuro destinato ad una carriera importante. Fosse per l’Atalanta non se ne priverebbe mai, ma se dovessero bussare le big diventerà complicato resistere. Questo momento può arrivare più prima che dopo, forse in realtà è già arrivato.

Scalvini se ne va: addio già a gennaio?

La notizia sta girando in rete da qualche giorno, secondo alcuni portali. Nell’ultimo match di campionato dell’Atalanta,  al “Dall’Ara di Bologna”, c’erano alcuni emissari di Manchester United, PSG e Real Madrid per visionare proprio Scalvini. Nonostante la sconfitta, il difensore non ha sfigurato. Chissà se sapeva della visita o se sa dell’interesse potenziale di questi club.

Scalvini se ne va: addio a gennaio
Giorgio Scalvini pronto a salutare l’Atalanta e l’Italia a gennaio – (ANSA) – wigglesport.it

E ora cosa succede? Al momento non risultano sviluppi. Ma le prossime settimana potrebbero essere indicative. Staremo a vedere se uno dei tre club vorrà insistere e accelerare per cercare di acquistarlo. L’Atalanta non vorrebbe liberarsene e per questo sparerà una cifra molto alta, a cui però club di questo calibro possono sicuramente far fronte. Non resta che attendere per vedere cosa ne sarà. Il Real necessita di un colpo in difesa, complice gli infortuni seri di Alaba e Militao e sono in prima fila. Occhio anche alle altre big.

Scalvini è cresciuto nel vivaio degli orobici, facendo la trafila nelle giovanili e arrivando così a debuttare in grande squadra. Lo stesso ha fatto con la Nazionale, dove adesso è stabilmente nel giro di quella di Spalletti. Sarà davvero addio all’Italia e alla Dea a gennaio? Tutti si augurano di no, il nostro campionato ha bisogno di giocatori del genere.

IL CALCIOMERCATO NON FINISCE MAI: Non perdere nemmeno un colpo scarica l’app di Calciomercato: CLICCA QUI

Impostazioni privacy