Sainz spalle al muro: non ha altra scelta

Carlos Sainz è spalle al muro: l’attuale pilota della Ferrari non sembra avere altra scelta per il suo futuro. I suoi tifosi sono in ansia

Carlos Sainz è uno dei protagonisti di quest’annata della Formula 1. Ha trionfato nel Gran Premio di Melbourne in Australia, prima di un leggero calo anche significativo tenendo presente di quello che sarà il suo futuro. Infatti la Ferrari ha già fatto sapere da inizio anno che non rinnoverà il contratto allo spagnolo che è in scadenza.

Sainz è spalle al muro: non ha altra scelta
Carlos Sainz è spalle al muro: non ha altra scelta per la sua nuova avventura – (ANSA) – wigglesport.it

Sainz saluterà così dopo tre anni la Scuderia di Maranello ed è pronto a nuove e significative esperienze. Dopo i primi risultati, tra cui quello straordinario conseguito in Australia, molti tifosi della “Rossa” avevano storto il naso a questa decisione, apparsa ai più troppo avventata.

Il suo leggero ridimensionamento negli ultimi Gran Premi appare nell’ordine naturale delle cose, forse distratto dalle voci sul suo futuro. Intanto ha ceduto il passo a Leclerc, finalmente arrivato davanti al compagno di scuderia sia in Cina che in Australia. Il monegasco sarà il vero volto della Ferrari negli anni a venire e che secondo alcuni soffre troppo la concorrenza con lo spagnolo. Per questo al suo posto arriverà l’esperto Hamilton.

Sainz spalle al muro: non ha altra scelta per il futuro

Questo però ha posto Sainz nella scomoda posizione di doversi trovare una nuova casa automobilistica per il prossimo anno e ciò magari sta influenzando le sue prestazioni. Secondo quanto riportato dalla testata tedesca F1-insider.com, crescono di giorno in giorno i dubbi legati al suo futuro e sembra che lo spagnolo non abbia altra scelta.

Sainz senza scelta: è spalle al muro
Carlos Sainz e le scelte per il futuro: il pilota è spalle al muro – (ANSA) – wigglesport.it

Il suo sogno di approdare alla Red Bull, l’attuale scuderia numero uno al mondo, può restare tale. In quanto alla fine Perez dovrebbe restare al suo posto e questo complica maledettamente i piani di Sainz, a meno di un clamoroso addio di Verstappen, ad oggi non pronosticabile. Ecco perché al pilota attualmente in Ferrari non resterebbero che l’Audi o la Mercedes.

La scelta è tra queste due case automobilistiche con un occhio di riguardo sempre ad un possibile sbarco in futuro nella scuderia di Milton Keynes. Ma è una decisione che porta dei rischi in ogni caso. Infatti, scegliendo Audi, Sainz si legherebbe a quest’ultima con un contratto stabile, rendendo vano ogni desiderio di approdare poi in futuro nella scuderia austriaca.

Invece andando alla Mercedes il pilota avrebbe la possibilità di legarsi poi nel 2026 alla Red Bull ma anche il rischio di trovarsi di nuovo senza un contratto. Sono giorni difficili per Sainz che prima o poi dovrà fare una scelta.

Impostazioni privacy