Real Madrid, il ritiro del campione adesso è ufficiale “Ma sarò.. “

È ufficiale, un campionissimo dice basta ma non subito: smetterà subito dopo Euro 2024, il ritiro toglie al Real Madrid uno dei suoi migliori calciatori.

Real Madrid, Kroos annuncia il ritiro dopo Euro 2024
Real Madrid (Wigglesport.it) Foto Ansa

Real Madrid, un top player della squadra fresca vincitrice della Champions League 2023/2024 ha annunciato ufficialmente il proprio ritiro. Il nome coinvolto è di quelli grossi e che ha contribuito ai successi conseguiti dai Galacticos sin da quando lui è approdato in Spagna.

Si tratta infatti non di uno spagnolo ma di un campione cresciuto e diventato tale in un’altra squadra top d’Europa. Il Real Madrid già da quest’anno ha cominciato un’opera di svecchiamento del proprio organico. Ma Carlo Ancelotti sa bene come funzionano certe dinamiche di gruppo.

In ogni spogliatoio ci sono i cosiddetti senatori, che hanno il compito di fare da esempio ai più giovani e di guidarli lungo un percorso tale da renderli altrettanto campioni. Sia dentro che fuori dal campo. Per questo motivo nel corso della scorsa estate c’era stata la partenza del solo Karim Benzema, assieme al ritiro ufficiale di Eden Hazard.

Ora è un altro elemento del Real Madrid, e decisamente più importante, ad avere comunicato in via ufficiale il proprio ritiro. La cosa avverrà al termine di Euro 2024, con questo calciatore che è stato convocato dalla sua nazionale, della quale fa parte sin dal 2010 e con la quale ha totalizzato più di 100 presenze.

Real Madrid, chi è il campione che ha annunciato il ritiro

Real Madrid, Kroos annuncia il ritiro dopo Euro 2024
Toni Kroos (Wigglesport.it) Foto Ansa

Questo top player ha rilasciato delle dichiarazioni ufficiali nelle quali ha anche descritto quello che è stato il grandioso percorso compiuto sin da quando era un ragazzino. Adesso è un uomo fatto e finito e per lu i suoi 34 anni attuali rappresentano una età sufficiente per dire basta.

Eppure potrebbe ancora fare la differenza a centrocampo per almeno altri quattro anni ancora, esattamente come il suo collega di squadra e di reparto, Luka Modric (che invece sembra vicino al rinnovo per un’altra stagione). Ma per Toni Kroos a quanto pare è arrivata la fine di un viaggio bellissimo.

Decisiva, per Toni Kroos, sembra sia stata anche la vittoria della Champions League di pochi giorni fa, tra l’altro contro i connazionali del Borussia Dortmund. Che per diverso tempo sono stati suoi rivali all’epoca della militanza del giocatore nel Bayern Monaco.

Magari una eventuale sconfitta lo avrebbe convinto a proseguire per un’altra stagione ancora. Così non è stato ed a Kroos, che in carriera ha vinto la bellezza di 34 trofei fra titoli nazionali ed internazionali, manca solo un altro grandioso successo con la Germania. Con la quale comunque è stato campione del mondo a Brasile 2014.

Lui desidera portare i suoi al successo ad Euro 2024, che si disputa proprio in patria. E che vede Luciano Spalletti avere stilato la sua lista dei convocati definitiva. E Kroos, quasi come le grandi rockstar, desidera smettere nel momento più alto della sua carriera, per potere lasciare un ottimo ricordo.

Poi il centrocampista tedesco, uno dei migliori assistman del mondo, ha fatto sapere che passerà molto tempo con la sua famiglia e che curerà il podcast che da tempo porta avanti con suo fratello Felix. Ma il suo nuovo lavoro sarà crescere i ragazzi nelle giovanili del Real Madrid. Il quale intanto potrà consolarsi con l’ingaggio di Kylian Mbappé a parametro zero dal Paris-Saint Germain.

Impostazioni privacy