Numeri spaventosi Red Bull: un nuovo record nel mirino

Il dominio della Red Bull in Formula 1 appare davvero incontrastato e altri record stanno per cadere: Max Verstappen è alla caccia di un numero pazzesco

Da tre anni nessuno riesce a battere il team di Christian Horner e Adrian Newey e solo le vicende al di fuori dalla pista sembrano creare alcuni problemi e malumori. Nel frattempo però Super Max pensa solo ad accumulare successi.

Max Verstappen insegue un altro record
Numeri pazzeschi per la Red Bull (WiggleSport – ANSA)

La storia della Red Bull in Formula 1 è piuttosto recente visto che affonda le proprie radici esattamente a 19 anni fa. Nel 2005 il team anglo-austriaco prese il posto della Jaguar-Ford, uscita di scena dopo stagioni non esaltanti e diversi problemi finanziari. All’inizio sembrava un progetto destinato sì a fare buone cose ma non ad impensierire i gruppi storici del Circus. Invece con il passare degli anni tutti si sono accorti del potenziale di Milton Keynes, con due cicli che hanno fatto spavento.

Il primo è stato inaugurato nel 2010, quando Sebastian Vettel superò sul filo di lana Mark Webber e Fernando Alonso, nell’ultimo atto di Abu Dhabi. La Ferrari dello spagnolo era in testa fino all’ultima gara ma si dovette arrendere proprio sul più bello. Da lì in poi ci furono altre tre stagioni di dominio assoluto, fino al 2013, con Vettel mattatore e Red Bull cannibale.

Solo le briciole per la Rossa e gli altri, relegati alla lotta per il secondo posto. Un po’ quello che sta succedendo in questo momento, con Max Verstappen che detta legge ormai dal 2021 e non sembra aver placato la sua sete di successi.

Red Bull, a Melbourne per la storia: può diventare il team più vincente degli ultimi 20 anni insieme alla Mercedes

Le prime due gare di questo 2024 si sono concluse in Bahrain e Arabia Saudita con altrettante doppiette Red Bull, con un redivivo Sergio Perez, in grado di chiudere davanti alle Ferrari. Il gap tecnico tra la RB20 e gli altri è ancora troppo ampio per pensare ad un possibile assalto alla vetta. Proprio per questo c’è il rischio che si possa rivedere uno score simile a quello del 2023, quando le “lattine energetiche” portarono a casa la bellezza di 21 gare su 22.

Il dato sulla Red Bull spaventa tutti
In Australia la Red Bull può entrare nella storia (WiggleSport – ANSA)

In Australia ci sarà un’occasione speciale per Max Verstappen e soci, ovvero quella di toccare un record davvero pazzesco. Si perché al momento la casa anglo-austriaca è arrivata a quota 115 vittorie, quarta scuderia più vincente di sempre (graduatoria guidata dalla Ferrari davanti alla McLaren), scavalcando proprio a Gedda la Williams, ferma a 114 affermazioni.

A Melbourne Verstappen potrebbe regalare a Milton Keynes un altro record, visto che dal 2005, primo anno in F1 del suo team, nessuno ha vinto quanto loro ad eccezione della Mercedes (116 GP conquistati). Se Super Max dovesse salire sul gradino più alto del podio ci sarebbe un ex equo in testa anche a questa classifica.

Impostazioni privacy