Napoli, Conte ad un passo: c’è grande attesa per l’ufficialità

Napoli, Conte ad un passo: il tecnico e la società hanno trovato l’intera, ieri l’ultimo incontro per definire tutti i dettagli. Ore caldissime per l’ufficialità.

Antonio Conte sbarca al Napoli, intesa raggiunta
Antonio Conte al Napoli, è fatta (wigglesport)

Antonio Conte e il Napoli, storia di un si annunciato. Il tecnico è pronto a immolarsi in questa sfida caldissima che potrebbe consacrarlo ancora una volta nel calcio italiano. Ieri sera c’è stata la cena per il passaggio definitivo al Napoli, una situazione che si trascinava ormai da mesi e che sembra essersi finalmente risolta. Manca solo l’annuncio ma è una formalità, poiché l’intesa è totale e non ci saranno ripensamenti dell’ultim’ora.

L’ex tecnico di Inter e Juventus è arrivato insieme al direttore sportivo Giovanni Manna ed è sbarcato a Fiumicino nel tardo pomeriggio. Il primo incontro alla ‘Filmauro’ è durato circa tre ore, poi c’è stato l’incontro a cena in cui si è continuato a discutere del progetto tecnico e del mercato, trattando i temi più caldi che riguardano soprattutto Osimhen, Lukaku, Buongiorno, Kvaratskhelia e Di Lorenzo.

Napoli, Conte ad un passo: firma imminente

Antonio Conte al Napoli, intesa raggiunta: ufficialità a breve
Antonio Conte, ultime esperienza al Tottenham (wigglesport)

Come riporta ‘Sky Sport’, si attende solo l’annuncio ufficiale per il grande ritorno di Antonio Conte in serie A. L’ultima esperienza è stata all’Inter, con cui ha collezionato un secondo posto e uno scudetto nel biennio 2019-21. Dopo l’addio che ha spiazzato la società, Conte è ritornato in Inghilterra per provare a compiere un vero miracolo con il Tottenham, salvo poi tornare sui suoi passi e andare via nel bel mezzo della successiva stagione. Ormai fermo da diversi mesi, ha accettato il Napoli per compiere un altro miracolo dopo lo Scudetto vinto da Spalletti. Firmerà un contratto di 3 anni da 6 milioni l’anno più bonus.

Napoli, Conte e il mercato: le prime indiscrezioni

Capitolo mercato: si cercherà di trattenere a tutti i costi Kvaratskhelia e Di Lorenzo, per i quali servirà un’opera di convincimento non di poco conto. Per il georgiano si prospetta un cambio di ruolo importante, in considerazione del 3-5-2 del tecnico che impone della valutazioni molto accurate: difatti, sembra improbabile pensarlo a tutta fascia, poiché potrebbe risultare molto più efficace e letale vicino alla porta al fianco di una punta di peso, dunque Lukaku (la prima richiesta, ndr) nel caso in cui andasse via Osimhen.

Per quanto riguarda Di Lorenzo, il giocatore ha fatto sapere di non essere intenzionato a giocare con la difesa a 3, indiscrezione che è maturata nei giorni scorsi in seguito ad una soffiata emersa dai media sportivi. Resta da capire se l’arrivo di Conte farà cambiare idea al giocatore, attratto dalla prospettiva di nuovi lidi che portano sulla via di Milano e Torino. Infine, l’ipotesi Buongiorno per la difesa è la preferita anche dalla società, poiché rappresenta il nuovo che avanza con ampi margini di miglioramento. Tutto dipenderà dalle richieste del Torino, deciso a non vendere il proprio capitano.

Impostazioni privacy