Nadal non nasconde nulla: “Mi sono venduto”

L’ex numero uno del tennis non si nasconde ed interviene diretto nella polemica di questi giorni. Pochi giri di parole per Rafa Nadal.

Rafa Nadal è senza dubbio uno di quei giocatori generazionali. Nella sua lunga carriera, purtroppo costellata da qualche infortunio di troppo, ha vinto la bellezza di 22 Grandi Slam. Stiamo parlando del tennista maschile che ha vinto più Grandi Slam della storia dopo il solo Novak Djokovic. Numeri impressionanti che consacrano una carriera già entrata nella leggenda.

Nadal
Rafa Nadal risponde alle polemiche di questi giorni (ANSA) Wiggelsport.it

Negli ultimi anni, complice l’età e gli infortuni, Nadal ha avuto un comprensibile calo scivolando oggi fino alla posizione numero 646. A far discutere sembra però non tanto la situazione attuale, con un giocatore che naturalmente, ormai all’età di 37 anni, pensa al fine carriera, ma alcune scelte extra campo. O meglio, sempre legate al tennis, però non riguardanti le sue prestazioni in questo momento sul campo.

Nadal infatti ha scelto di diventare ambasciatore sportivo dell’Arabia Saudita e di giocare un’esibizione a Riyad il prossimo autunno assieme tra gli altri anche a Sinner e Djokovic. Una scelta in linea con i grandissimi investimenti che l’Arabia Saudita sta facendo a livello di immagine attraverso lo sport, pensiamo anche a Cristiano Ronaldo e alla Saudi League di calcio, ma che dall’altro lato ha attirato diverse critiche nei confronti del tennista spagnolo.

Nadal risponde alle critiche dei tifosi: “Lo capisco”

L’Arabia Saudita però, al contempo, resta un paese dalle forti contraddizioni, accusato spesso di non rispettare i diritti umani dei suoi cittadini e delle minoranze. Una nomea che la monarchia saudita sta cercando di migliorare anche attraverso il soft power sportivo con grandissimi investimenti. Nadal è consapevole di questo è infatti capisce i tifosi che si sono scagliati contro di lui: “Li capisco, hanno motivazioni per pensare che mi sono venduto” ha detto lo spagnolo in un’intervista ad AS. “E’ un paese che si sta aprendo con grandi sforzi economici e se tutti oggi vanno lì è normale che la gente pensi che ci vanno per i soldi. E’ normale pure nei miei confronti.”

Nadal
Il tennista spagnolo è tra i più vincenti della storia di questo sport (ANSA) Wigglesport.it

Nadal è comunque fiducioso che il processo in atto in Arabia Saudita possa continuare e portare a grandi miglioramenti. Qualora non dovesse accadere il tennista spagnolo è pronto a riconsiderare le sue posizioni e dare ragione a chi in questo momento lo critica: “E’ un paese in cui ci sono tante cose da migliorare e che sta lavorando per farlo. Se tra qualche anno le cose non saranno cambiate, alla prossima intervista dirò che mi sono sbagliato.”

Impostazioni privacy