“Nadal meglio di Federer”, annuncio del big e bufera

L’annuncio di Rafa Nadal ha avuto l’effetto di una scossa elettrica nel mondo del tennis. Il campione maiorchino tornerà in campo a gennaio

All’improvviso il mondo del tennis ha ritrovato uno dei fuoriclasse che ha maggiormente contribuito a renderlo popolare e seguito in tutto il mondo. Rafa Nadal ha infatti annunciato qualche ora fa il suo attesissimo ritorno in campo. Un rientro a cui in pochi speravano e che lo vedrà protagonista i primi di gennaio nel torneo Atp di Brisbane. Sarà trascorso un anno esatto dal giorno del suo ritiro, quasi in lacrime, nel secondo turno degli Australian Open a Melbourne. Dodici mesi di vero e proprio calvario, segnato da un intervento chirurgico e da un lungo e faticoso cammino fatto di fisioterapia e riabilitazione.

La rivalità tra Nadal e Federer
Nadal e Federer rivali e amici (LaPresse) – Wigglesport.it

Alla fine il lavoro ha pagato e ora Nadal si sente pronto a tornare in campo per affrontare una sfida per lui inedita: cercare di risalire una classifica mondiale che lo vede distante anni luce dai primi giocatori del mondo. Lui che per anni è stato numero uno indiscusso a fianco del suo grande rivale e amico Roger Federer. Il fuoriclasse di Maiorca e quello di Basilea hanno scritto pagine memorabili nella storia del tennis e a distanza di tempo ci si continua a chiedere chi tra i due sia stato il più forte.

“Ho sempre preferito Nadal a Federer”, l’annuncio del giovane campione fa discutere: cosa succederà nel 2024

La maggioranza di addetti ai lavori, ex giocatori e tifosi si è schierata a favore di Federer, ma in Spagna e dintorni il punto di riferimento è da sempre Nadal. Soprattutto per colui che la maggioranza della critica considera il suo erede naturale, Carlos Alcaraz. Il ventenne di Murcia, già vincitore di due titoli del Grande Slam e attuale numero due del Ranking Atp, conferma di aver sempre visto Rafa come un modello da emulare e seguire.

Alcaraz vota Nadal
Il giovane campione spagnolo Carlos Alcaraz (LaPresse) – Wigglesport.it

Nel corso di un’intervista rilasciata a LTA, Alcaraz ha riservato parole al miele nei confronti del suo illustre connazionale: “Il mio eroe è ed è sempre stato Rafael Nadal. Fin da quando ho cominciato a giocare a tennis lo guardavo e ne restavo estasiato. È vero, guardavo anche Roger Federer, ma per me c’è sempre stato solo Rafa“. In Spagna già si vocifera che i due, il maestro e l’allievo, possano giocare in doppio alle Olimpiadi di Parigi. Una sorta di ideale passaggio di consegne.

Impostazioni privacy