Juventus – Inter, quali sfide ne hanno scritto la storia?

Juventus – Inter, ennesimo capitolo del Derby d’Italia. Una storia lunghissima fatta di polemiche, ripicche e contestazioni. La sfida torna a essere pesante. Destinata, se non a spostare, perlomeno a indirizzare gli equilibri della stagione. Quanto basta, insomma, per far tornare in mente alcune Juventus – Inter ( o viceversa) storiche che hanno fissato i confini e poi scavato a fondo il terreno di una rivalità che affonda le radici sin dal primo novecento.

Il XX secolo: dal 9-1 al contatto Iuliano – Ronaldo

 Una delle partite spartiacque fra Juventus e Inter risale al 16 aprile del 1961. Si scende in campo al Comunale di Torino. Sfida attesissima, l’impianto non è sufficiente a contenere la folla. Partita sospesa per motivi di ordine pubblico. L’Inter beneficia della vittoria a tavolino che le aprirebbe le porte allo scudetto, ma la Corte Federale ribalta la sentenza. I nerazzurri non accettano quel che ritengono un torto e scendono in campo con la Primavera. Finisce 9-1 per i bianconeri, con sei gol di Sivori. L’unica rete dell’Inter è di un certo Sandro Mazzola. Il campionato 1997/1998 è la madre di tutte le polemiche, una sorta di frutto avvelenato. Sfida decisiva fra la Juve di Alessandro Del Piero e l’Inter di Ronaldo. Juventus che si porta in vantaggio con la rete del suo capitano. Poi accade che il Fenomeno si scontra in piena area di rigore con Iuliano. Rigore si o no? Ceccarini lascia giocare e sul ribaltamento di fronte, mentre metà squadra dell’Inter protesta, Del Piero è atterrato da West. Rigore per la Juventus. È il finimondo, un big bang che genera un nuovo Juventus – Inter due universi paralleli e destinarsi a non incontrarsi mai, se non due volte l’anno.

Il XXI secolo: da Calciopoli al Lockdown 

Simone Inzaghi e Max Allegri
Immagine | Ansa

Il XXI secolo è segnato da Calciopoli. Nel 2006 la Juventus è retrocessa in B e privata dello scudetto. Ne beneficia l’Inter cui viene assegnato il titolo a tavolino. La squadra nerazzurra, in quel campionato, era arrivata terza. Si genera un solco simile al 1998. Questa volta schiumano rabbia a Torino, dove sono convinti di aver subito una clamorosa ingiustizia. La prima sfida a San Siro post calciopoli (e conseguente ritorno in serie A della Juventus) è sentitissima dai bianconeri che nella stagione 2007/2008 riescono a vincere al Meazza e a rimettere in discussione il titolo che l’Inter vincerà solo all’ultima giornata in un testa a testa con la Roma. Nel 2020, Juventus – Inter entra nella storia del calcio italiano e non solo per la sfida che, in sé questa volta, non è particolarmente ricca di spunti capaci di generare polemica. Occhio alla data, però: quella partita si gioca, fra mille polemiche, l’8 marzo del 2020, quando la pandemia del covid -19 terrorizza il mondo. Quel giorno, è l’ultimo giorno prima del lockdown. Da quella partita è cambiato il mondo. Juventus – Inter, del resto, non è mai una partita normale.

 

Impostazioni privacy