Enigma Sainz: nuovo ribaltone

Con il passaggio di Hamilton in Ferrari nel 2025, Sainz non ha certezze per il futuro. Ultimo anno in Ferrari e poi?

La notizia del passaggio di Hamilton in Ferrari è di quelle che segnano, e potrebbero segnare anche in futuro, la storia della Formula 1. Il pluricampione del mondo, alla caccia del suo ottavo titolo, record assoluto nel circus, ha scelto la Ferrari per la sua ultima avventura in Formula 1. E provare a superare Michael Schumacher per titoli mondiali vinti proprio con la vettura che ha resto il pilota tedesco una leggenda del circus è certamente uno dei principali motivi di interesse dietro la scelta di Hamilton.

Sainz Hamilton
Hamilton in Ferrari nel 2025, che fine farà Sainz? (Ansa) Wigglesport.it

Un matrimonio da tanti sognato e atteso. Che però si concretizzerà nel 2025. Nel frattempo c’è tutto il mondiale 2024 da correre. Ed Hamilton lo farà naturalmente con la Mercedes nel tentativo, come d’altronde farà la Ferrari, di interrompere il dominio della straripante Red Bull di Max Verstappen. Anche in casa Ferrari quindi c’è un mondiale da affrontare, con la stessa coppia piloti dello scorso anno: il monegasco Charles Leclerc e lo spagnolo Carlos Sainz. Due piloti che, in questo momento, non potrebbero avere umore più diverso tra di loro.

Già, perché se Leclerc è confermatissimo, con la Ferrari che schiererà un vero e proprio dream team ai nastri di partenza del 2025, la situazione di Sainz è diametralmente opposte. Le macchine sono due, i piloti due. Sainz, inutile girarci intorno, nel 2025 dovrà trovarsi una nuova scuderia. Non che in linea teorica dovrebbe essere difficile per un pilota che comunque ha dimostrato di essere un ottimo manico, l’unico non Red Bull ad aver vinto lo scorso anno un Gran Premio. La teoria però si scontra con la pratica e Sainz dovrà, già da adesso, iniziare a sondare il terreno in vista del 2025.

Sainz, dal 2026 in Audi: ma l’anno prossimo?

In molti danno ormai per assodato che il pilota spagnolo nel 2026 sarà la punta di diamante dell’esordiente Audi. L’ambiziosa casa automobilistica tedesca non ha intenzione di fare la cenerentola del circus e per questo punta a piloti validi e d’esperienza. Inoltre gli ottimi rapporti tra il padre di Sainz e Audi faciliterebbero e non poco la cosa. Di mezzo però c’è il 2025 che al momento vede Sainz appiedato. Quale monoposto accoglierà lo spagnolo?

Audi
Nel 2026 Audi entrerà in Formula 1 e potrebbe puntare proprio su Sainz (ANSA) Wigglesport.it

La Red Bull non sembra un’opzione percorribile, visto che accanto all’intoccabile Verstappen ci dovrebbero essere uno tra Ricciardo o Albon. C’è l’opzione Mercedes, la quale per bocca di Toto Wolff ha ufficialmente insignito Russell del ruolo di prima guida. Lo stesso Wolff però ha anche parlato di momento per fare scelte coraggiose. In molti già pensano ad un salti del giovanissimo Antonelli.

C’è però un’opzione che potrebbe presto prendere piede: la Sauber. La scuderia svizzera nel 2026 sarà in partnership proprio con Audi. E se Sainz anticipasse il suo arrivo, iniziando a guidare con la Sauber che poi diventerà Audi? Un’idea da non trascurare del tutto, visto che che Zhou e Bottas potrebbero non essere confermati per il 2025.

Impostazioni privacy