È finita la sua avventura in Red Bull, Verstappen sotto choc

Max Verstappen è sotto shock: la sua avventura alla Red Bull Honda è giunta al capolinea. Ecco cosa sta succedendo

Nel Mondiale 2023, andato in archivio da poche settimane, non ha avuto rivali. Nulla hanno potuto la Ferrari, la Mercedes e la McLaren contro lo strapotere dell’accoppiata Red Bull-Max Verstappen.

Verstappen sotto choc
La sua avventura alla Red Bull è al capolinea: Verstappen sotto shock (LaPresse)-wigglesport.it

L’olandese volante e la scuderia di Milton Keynes hanno conquistato a mani basse i rispettivi titoli iridati (piloti e costruttori): una supremazia che potrebbe continuare nel prossimo mondiale il cui start è in calendario il 2 marzo 2024 in Bahrain dove, come in Arabia Saudita, si correrà il sabato per la coincidenza con il Ramadan, il mese sacro per i musulmani.

Il condizionale è quanto mai obbligatorio dal momento che, contrariamente a quanto raccomanda un proverbio che non passa mai di moda nel  mondo dello sport, ‘squadra che vince non si cambia’, alla Red Bulla motorizzata Honda si preannunciano grandi cambiamenti: sventola la bandiera a scacchi per un protagonista dei successi della scuderia di Milton Keynes.

Reb Bull, Helmut Marko potrebbe lasciare il team

Nello sport il più grande errore che può commettere un team vincente è quello di cullarsi sugli allori. Per restare ai vertici non si deve mai smettere di migliorare il team sostituendone gli eventuali ‘anelli deboli’: l’immobilismo è il peggior nemico della competitività. Eppure, riesce difficile anche solo immaginare cosa debba cambiare una scuderia come la Red Bull che ha vinto 21 dei 22 Gran Premi in calendario e che ha conquistato due campionati mondiali con larghissimo anticipo.

Marko addio Red Bull
Helmut Marko potrebbe lasciare la Red Bull (LaPresse)-wigglesport.it

E, infatti, i due piloti, Max Verstappen e Sergio Perez, il team principal Christian Horner e il direttore tecnico Adrian Newey, in pratica la spina dorsale del team, saranno ai loro posti anche nel prossimo mondiale. Eppure, qualcuno potrebbe fare un passo indietro

Il consulente Helmut Marko, che lo scorso aprile ha spento 80 candeline, infatti, potrebbe abbondonare la nave Red Bull. Non è un’indiscrezione ma lo ha lasciato intendere lo stesso consulente austriaco nel corso di un’intervista concessa ai connazionali di Oe24. Interpellato sulla sua volontà di continuare a svolgere il ruolo di consulente, Marko ha replicato glissando: Se ne parlerà la prossima settimana“.

Ancora più sibillino sul suo futuro lo è stato quando l’intervistatore gli ha chiesto di commentare le voci che girano nel paddock circa una possibile promozione di Christian Horner da team principal Red Bull a responsabile unico di Red Bull e Alpha Tauri: Ci sono diverse possibilità. Le decisioni non sono ancora state prese, anche per quanto riguarda il mio futuro pur avendo un contratto sino a fine 2024″.

Insomma, Marko, giunto alla veneranda età di 80 anni – come sottolineato nella suddetta intervista – comincia a sentire tutto il peso dello stress per i tanti viaggi al seguito del Circus della F1 e perciò potrebbe gettare la spugna.

Impostazioni privacy