Bomba in MotoGP, è stato fatto fuori dal Mondiale

Una notizia inaspettata scuote la MotoGp. Niente mondiale 2024: ecco cosa è appena successo. Tifosi lasciati di stucco!

Le prime settimane del 2024 sono ormai passate, siamo pienamente dentro l’anno nuovo. Questo per gli appassionati di motori significa una sola cosa: che si avvicina la stagione 2024. Sia la Formula 1 che la MotoGp nelle prossime settimane inizieranno il percorso che le porterà a scendere in pista. Rombo di motori e poi si inizia!

MotoGP
Novità in vista per il motomondiale 2024 (ANSA) WiggleSport.it

Mentre in Formula 1 si parla tanto del passaggio di Hamilton in Ferrari, previsto per il 2025, ma che già sta catalizzando l’attenzione di media e tifosi, in MotoGp ci sono altri motivi di interesse. Uno su tutti il divorzio di Marc Marquez dalla Honda. Il pluricampione del mondo, che però negli ultimi hanno ha pagato dazio alla sfortuna ed è stato tormentato dagli infortuni, ha lasciato la casa giapponese per accasarsi in Ducati. C’è molta attesa se, con la casa che negli ultimi anni ha dominato il mondiale, ci sarà possibilità di ripresa.

Certo, l’attenzione e le attese saranno comunque concentrare sul detentore del titolo, nonché pilota del team ufficiale, Bagnaia. Dietro di lui Martin e Bezzecchi sono pronti a dare filo da torcere come lo scorso mondiale. E chi sa se stavolta ad uno dei due non riesca il colpaccio, interrompendo la striscia di vittoria di Bagnaia e impedendo al pilota del team principale di incasellare il terzo titolo consecutivo. Insomma, tante novità alla viglia di un mondiale che si annuncia interessantissimo. Con un calendario che però ha visto all’ultimo momento la defezione di un importante appuntamento.

MotoGp, niente Argentina. E rischia anche il Kazakistan

Come riporta Motorsport.com, a seguito dei tagli imposti dal nuovo governo argentino presieduto da Milei, diversi programmi ministeriali, anche sportivo, sono stati interrotti. Questo ha fatto si che anche il Gran Premio di Argentina venisse messo in discussione. FIM, IRTA e Dorna hanno quindi deciso di annullare quella che doveva essere la terza prova in calendario. Non è stato inoltre decisa una sostituzione, visto anche il poco tempo a disposizione per trovare un Gran Premio che potesse essere relativamente vicino al successivo appuntamento negli Stati Uniti.

Milei Argentina
Il presidente argentino Milei ha dato vita a tagli che hanno colpito anche l’organizzazione del Gp d’Argentina (ANSA) Wigglesport.it

Calendario che quindi si riduce di una gara, ma che potrebbe perdere anche un altro circuito nelle prossime settimane. Il Gran Premio del Kazakistan, previsto il 16 giugno, potrebbe non disputarsi nemmeno quest’anno. Sono in corso valutazioni, ma in questo caso è già pronta la sostituzione. Al posto del Kazakistan dovrebbe essere inserito, in maniera definitiva, il Gran Premio d’Ungheria. In questo caso, essendo il Kazakistan previsto dopo il GP d’Italia e prima di quello dei Paesi Bassi, l’Ungheria rappresenterebbe anche una soluzione logistica vantaggiosa per tutti i team della MotoGP.

Impostazioni privacy