Verstappen si sceglie il nuovo compagno: due nomi per la RedBull

Alla Red Bull valutano la situazione per il futuro. Intanto Verstappen ha espresso la sua preferenza

Il 2024 di Sergio Perez sarà di fondamentale importanza per definire il futuro del pilota messicano. Le sue prestazioni nel 2023 hanno deluso le aspettative. Un paradosso, se si pensa che Perez ha comunque chiuso il 2023 al secondo posto con due vittorie e 9 podi conquistati.

Nuovo pilota Red Bull preferenza Verstappen
Verstappen dice la sua opinione, attenzione a due nomi (Ansa) – Wigglesport.it

Un bottino degno di nota ma comunque misero se lo si paragona a quello del compagno di squadra Max Verstappen, che lo ha staccato di 290 punti in classifica. Non è un segreto, dunque, che Red Bull si stia guardando intorno per cercare un eventuale sostituto di Perez, il cui contratto scadrà al termine del 2024.

Il messicano è stato più volte messo in dubbio durante la scorsa stagione, in quanto il team vorrebbe piazzare un giovane talento al fianco dell’olandese. Diversi i nomi che sono stati fatti durante tutto il 2023, anche se ad emergere nell’ultimo periodo sono stati due in particolare.

Formula 1, Red Bull pensa al post-Perez: due nomi su tutti

Si tratta di Lando Norris e Oscar Piastri, che hanno chiuso il 2023 al sesto e al nono posto,consolidando la posizione del team McLaren, quarta forza della classifica costruttori, tra quelli più competitivi del circus.

Nuovo pilota Red Bull preferenza Verstappen
Norris e Piastri nel mirino della Red Bull (Ansa) -Wigglesport.it

Lo stesso Verstappen ha fatto i loro nomi in un’intervista ad Auto Motor, ben consapevole che a Milton Keynes non prenderanno una decisione unilaterale ma cercheranno di ascoltare anche la sua opinione. “Se fossi io il capo sceglierei Lando Norris o Oscar Piastri. Lando è un po’ più grande, ma Oscar è un debuttante veloce. Ha ancora molto da imparare ma è un ragazzo intelligente“, ha dichiarato l’olandese.

Piastri è sempre stato tra i preferiti di Christian Horner, team principal di Red Bull, che varie volte ha anche ammesso di rimpiangere di non averlo portato a Milton Keynes. “Avremmo potuto stringere un accordo negli anni della sua formazione, ma non abbiamo sfruttato quell’opportunità e, a posteriori, me ne pento. Sarebbe potuto essere il nuovo Max Verstappen ” ha dichiarato Horner.

Attenzione comunque a dare per scontato l’addio di Perez. Lo stesso Horner ha affermato, in una recente intervista, che la Red Bull potrebbe confermarlo ulteriormente se dovesse avere un rendimento almeno in linea con quello di Verstappen. Obiettivo difficile ma non impossibile con una monoposto competitiva come la Red Bull.

Impostazioni privacy