Verstappen-Perez, è finita: c’è il nome del sostituto in casa Red Bull

Verstappen e Perez potrebbero non correre più insieme in Red Bull già nel corso della prossima stagione: l’annuncio

Questa è stata la stagione dei record per la Red Bull, che ha vinto ben 21 dei 22 Gran Premi disputati quest’anno con la sola eccezione del GP di Singapore portato a casa da Carlos Sainz. Max Verstappen si è rivelato uno schiacciasassi e per gli altri c’è stato poco da fare, compreso il suo compagno di squadra Sergio Perez che si è aggiudicato soltanto due gare.

Verstappen-Perez, scelto il sostituto
Verstappen-Perez, la Red Bull cambia: c’è il nome (LaPresse) -Wigglesport.it

La monoposto firmata da Adrian Newey è stata una macchina perfetta tra le mani dell’olandese, mentre per il messicano è andata diversamente, avendo ottenuto soltanto 285 degli 860 punti che hanno portato la scuderia austriaca ad aggiudicarsi il titolo costruttori.

Una differenza davvero considerevole che ha quindi portato Horner e Marko a fare delle riflessioni circa la posizione del pilota classe ’90 all’interno del team. Più di una volta Perez ha commesso qualche errore di troppo e su di lui sono iniziate a circolare numerose voci che lo vedrebbero lontano da Milton Keynes, supportate anche da un contratto in scadenza al termine della prossima stagione.

Red Bull, deciso il sostituto di Perez: può succedere già a stagione in corso

Insomma, per Checo è una situazione difficile, con i piani alti della Red Bull che avrebbero iniziato a pensare di sostituirlo già durante il Mondiale da poco concluso. Non sarebbe stata la prima volta per Horner e soci che già a luglio avevano deciso di lasciar andare Nick de Vries per rimpiazzarlo con Daniel Ricciardo in AlphaTauri.

Daniel Ricciardo al posto di Perez
Ricciardo si candida per un posto in Red Bull: c’è anche una clausola (LaPresse) – Wigglesport.it

Ora, però, le quotazioni dell’australiano starebbero salendo anche per un ritorno nella scuderia principale come sostituto di Perez. Ciò grazie ad una presunta clausola che permetterebbe alla scuderia di cambiare in corsa nel pieno svolgimento del Mondiale qualora le prestazioni del messicano non dovessero essere quelle sperate.

A rivelarlo è stato il giornalista britannico Joe Saward. “Fonti ben informate mi dicono che, nel contratto di Ricciardo – riporta FormulaPassion.com, ci sia una clausola per passare alla Red Bull dopo le prime gare della prossima stagione se Perez non migliorasse le proprie prestazioni“. Ma non solo, lo stesso Saward ha poi divulgato quale sarebbe il sostituto dell’ex Renault e McLaren nel team di Faenza. “Se ciò dovesse accadere, Ricciardo triplicherebbe il suo attuale stipendio e Liam Lawson il suo sostituto“.

Dunque, Lawson in AlphaTauri (che dall’anno prossimo cambierà sede e denominazione) e Ricciardo in Red Bull se Perez dovesse esser mandato via. Il pilota neozelandese è da tempo parte dell’Academy della scuderia di Milton Keynes e quest’anno ha dato prova di avere buone potenzialità nelle cinque gare stagionali da lui disputate (al posto dello stesso Ricciardo quando era infortunato), arrivando anche in zona punti a Singapore. L’altro, invece, non ha bisogno di tante presentazioni e non ha mai nascosto il suo desiderio di tornare ad essere protagonista con la Red Bull.

Impostazioni privacy