Ultim’ora Ducati, l’annuncio ufficiale preoccupa i tifosi

Il dirigente della Ducati interviene pubblicamente con la notizia che riguarda i piani del team per la MotoGP di quest’anno: gli obiettivi sono molto chiari.

In occasione dell’evento “Campioni in pista” sono stati presentati i team della Ducati per l’annata sportiva del 2024. Alla kermesse si sono presentati i vertici dell’azienda italiana, che hanno espresso i piani in mente per far crescere sempre di più le ambizioni e il progetto che si ha in mente, a lungo termine. In particolare modo è intervenuto alla stampa Luigi Dall’Igna, direttore generale di Ducati, che ci ha tenuto a sottolineare i vari step di avanzamento che la nuova vettura disporrà per i suoi piloti.

Dall'Igna sulla Ducati del 2024
Le parole di Dall’Igna sulla moto Ducati del 2024 (ANSA) – Wigglesport

Il dirigente ha lasciato intendere chiaramente che la maggior parte della dedizione è stata rivolta al motore. È stato incrementato affinché la guida risulti sempre più confortevole e potente, nonché affidabile: “Abbiamo a disposizione otto motori a stagione”. Proprio quello che si era rivelato come un tallone d’Achille nella passata stagione e non solo, poiché aveva fatto più fatica del dovuto, ora dovrebbe divenire un punto di forza a livello di potenza.

Rispetto alla Desmosedici GP24 Dall’Igna ha indicato l’inizio della stagione come il momento in cui l’attenzione s’incrocia con elevati livelli di adrenalina. Visto i progressi fatti nel corso della stagione gli ingegneri hanno grandi aspettative anche se nessuno sa il responso finale e nessuno conosce ciò che hanno fatto gli altri. Ma quali sono le novità più importanti, oltre il motore?

MotoGP, l’annuncio di Ducati sulle novità per la sua vettura a due ruote

Il direttore generale ha annunciato una carena molto diversa visivamente rispetto a quella degli ultimi anni, pur sottolineando: “A Sepang ci sarà il giudizio del pilota. Sapremo se avranno funzionato le idee che abbiamo avuto”.

Il pilota e non solo dovranno focalizzare le attenzioni anche sulle novità aerodinamiche, rispetto alle quali da Ducati fanno sapere di essere molto contenti del nuovo pacchetto. La combinazione delle introduzioni recenti insieme agli ultimi risultati, ad esempio, di Pecco Bagnaia dovrebbe essere impeccabile: “Lui è maturato, è più sicuro. Ha vinto due Mondiali di fila e non tutti ci riescono”.

Le novità di Ducati per il 2024
Dall’Igna annuncia le novità per Ducati (ANSA) – wigglesport

Tuttavia – come ricorda a ‘SKY Sport’ – Dall’Igna mantiene i piedi ben fermi a terra. Il regolamento della MotoGP ha subito delle modifiche, quindi la percezione è di essere un po’ sfavoriti rispetto ai nostri avversari, possono cambiare tante cose. Questi hanno ottenuto più concessioni per sviluppare la moto e quindi dà chiaramente un maggior ventaglio di possibilità, ma partire col piede giusto può essere l’inizio di un’avventura avvincente.

Impostazioni privacy