Ultim’ora Djokovic, cambia tutto: quando torna in campo

Il campione serbo, smaltita la delusione per la sconfitta di Roma, ha voluto vederci chiaro prima di prendere una decisione su Parigi

Lo aveva sostanzialmente anticipato lui stesso. Lo aveva praticamente messo in conto – alla stregua di ciò che fece Andrey Rublev dopo la vittoria al torneo di Madrid – nelle parole pronunciate dopo l’incredibile sconfitta – la prima negli ultimi 3 anni da un Top 30 senza nemmeno vincere un set – patita per mano di Alejandro Tabilo al Foro Italico.

Djokovic, cambia tutto: ecco quando torna in campo
Novak Djokovic non ha lasciato nulla al caso una volta rientrato a Belgrado (Ansa Foto) – Wigglesport.it


Non avevo alcuna coordinazione. Ero un giocatore completamente diverso da quello di due sere fa. Devo fare controlli medici e vedere cosa sta succedendo. Colpa della borraccia? Non lo so, devo verificarlo, ma potrebbe essere. Oggi, sotto forte stress, è stato piuttosto brutto, non in termini di dolore, ma in termini di equilibrio“, aveva dichiarato Novak Djokovic per ‘spiegare’ la deludente prestazione messa in campo sulla terra battuta di Roma. Detto fatto. Il campione ha fatto ritorno immediatamente a Belgrado, dove alle parole ha fatto seguire i fatti.

Con un resoconto minuzioso della sua giornata ospedaliera nella capitale serba, nonché sua città Natale – il quotidiano ‘Republika’ ha dato evidenza dei controlli ai quali si è sottoposto il fuoriclasse per escludere complicazioni in seguito alla borraccia caduta sulla sua testa il 10 maggio, subito dopo il vittorioso esordio contro Corentin Moutet.

Djokovic, arriva il via libera dei medici: a Parigi ci sarà

Presso il Centro Emergenze Ospedaliere di Belgrado, il 24 volte campione Slam ha fatto un’elettroencefalogramma, seguito da una risonanza magnetica. Forse allarmato anche dalle parole del neurologo Sean Mullen – che aveva parlato di possibili conseguenze come nausea e disturbi cognitivi, tali da poter influenzare la coordinazione e l’elaborazione sensoriale – il tennista ha voluto mettere un punto sulla questione. Anche perché il Roland Garros, appuntamento imperdibile nella stagione del serbo, è ormai alle porte. Meglio conoscere con certezza le proprie condizioni per evitare fastidiose ricadute od altro.

Djokovic, cambia tutto: ecco quando torna in campo
Il campione serbo si è sottoposto a dei controlli medici una volta tornato a casa (Ansa Foto) – Wigglesport.it

Ebbene gli esami fatti, comunicati al tennista a tempo di record mentre era rientrato a casa, hanno escluso qualsivoglia problema. Per quanto doloroso, il colpo subìto non ha insomma lasciato strascichi. Djokovic è pronto dunque per Parigi dove, oltre a voler dare un senso alla sua finora deludente annata, è chiamato a conquistare per lo meno la finale nel prestigioso Slam.

Jannik Sinner potrebbe infatti superarlo in vetta al ranking mondiale anche senza scendere in campo, qualora il serbo non si spingesse fino all’ultimo incontro sul Philippe-Chatrier.

Impostazioni privacy