Ultimatum della Red Bull: decisivi i Gp di Cina e Giappone

Caos in casa Red Bull, il clamoroso ultimatum è già arrivato: saranno decisivi i due prossimi GP, ecco cosa succede

La Formula 1 sta vivendo un inizio di stagione decisamente interessante. E gli ultimi avvenimenti che coinvolgono una uno dei top team sembra poter lasciare i tifosi a bocca aperta: occhi puntati in casa Red Bull.

colpo di scena in casa Red Bull
occhio al futuro in casa Red Bull (Lapresse) Wigglesport

Il caso Horner ha sicuramente attirato l’attenzione del mondo intero sugli affari del Team Principal, accusato da una dipendente di comportamenti aggressivi e inappropriati. L’indagine interna sembra aver assolto Horner anche se non è detta l’ultima parola. Che si tratti di fatti reali o il frutto della tanto chiacchierata faida interna nel team, questo non è ancora noto.

Ma intanto la serenità è stata intaccata ed il futuro del tre volte campione Max Verstappen con la Scuderia di Milton Keynes non è mai stata tanto in dubbio. Si parla in continuazione di Mercedes, con Toto Wolff che sta facendo il bello e il cattivo tempo pur di mettere le mani sul tre volte campione del mondo che rimane sotto contratto con la Red Bull fino al 2028.

Ci sarà, dunque, da attendere l’anno prossimo per scoprire come andrà a finire sia con Verstappen che con lo stesso Horner. Ma intanto l’ultimissima decisione della Scuderia ha lasciato spiazzati un pò tutti. E l’ultimatum arrivato nelle scorse ore è decisamente preoccupante: due gare per la decisione ufficiale.

Ribaltone Red Bull: c’è già la data

Una decisione difficile che però la Red Bull ha in mente di prendere molto presto. Perché uno dei piloti più chiacchierati del Paddock potrebbe molto presto ritrovarsi senza una macchina. Si parla di Daniel Ricciardo per cui, secondo quanto viene riportato dal portale spagnolo ‘Elgoldigital.com’, si prospettano settimane difficili.

Il rendimento del pilota australiano con la Racing Bulls nelle prime tre gare della nuova stagione sono state parecchio deludenti. Prestazioni decisamente al di sotto delle aspettative che sembrerebbe aver spinto Helmut Marko, responsabile tra le altre cose della scelta dei piloti, a lanciare un ultimatum allo stesso Ricciardo.

Ribaltone Red Bull: è già arrivato l'ultimatum
È nei guai: ultimatum dalla Red Bull (LaPresse) – Wigglesport.it

Se le prestazioni dell’ex pilota della McLaren non dovessero migliorare nelle prossime uscite, allora potrebbe venire immediatamente rimpiazzato. Se tra Suzuka e Shanghai la musica non dovesse cambiare, allora sarebbe già pronto un altro pilota.

Liam Lawson, 22enne neozelandese ha già debuttato in Formula Uno e visto gli ultimi risultati del pilota australiano (12esimo posto in casa) si pensa ad un clamoroso ribaltone. Marko ha dato l’ultimatum, la Red Bull e il Team satellite stanno facendo importanti valutazioni.

Impostazioni privacy