Ultimatum choc: terremoto Marquez

Dopo l’entusiasmante rimonta di Barcellona, il 31enne di Cervera ha rafforzato la sua posizione di contendente alla Ducati ufficiale

Ci risiamo. Il dilemma è lungi dall’esser sciolto. In Ducati da una parte ci si lecca i baffi nel constatare come ci sia una grande abbondanza di talento come fattore decisivo nella scelta del pilota ufficiale del futuro, quello che affiancherà Pecco Bagnaia dalla prossima stagione. Il rovescio della medaglia è però rappresentato dalla sostanziale impossibilità di capire quale possa effettivamente essere la scelta migliore.

Terremoto Marquez: c'è l'ultimatum choc a Ducati
Marc Marquez ‘gela’ Ducati: lo spagnolo lancia l’ultimo avviso (Ansa Foto) – Wigglesport.it


Tanto per essere chiari – proprio nelle settimane decisive, a Borgo Panigale, nello scioglimento del dilemma – il Cabroncito di Cervera ha messo giù una fantastica rimonta che lo ha portato a finire la corsa di casa al terzo posto. Sì, ma partendo dalla quattordicesima piazza, tanto per dare un’idea della folle gara del fuoriclasse.

Tanto gli appassionati delle corse quanto gli addetti ai lavori hanno esaltato quasi più l’impresa dell’otto volta campione del mondo che la prima vittoria in Catalogna del pilota piemontese. Per non parlare poi di Jorge Martìn, già rivale di Marquez nella corsa alla moto ufficiale, che ha comunque messo in cascina un secondo posto che lascia inalterato il suo vantaggio sui rivali nella corsa al titolo.

Marquez rompe gli indugi: Ducati messa alle strette

Già, Martìn. Il 26enne madrileno non perde un colpo, forte anche di una sorta di credito di riconoscenza che crede di avere con Ducati, che nel 2022 scelse di affidare la moto ufficiale in Factory ad Enea Bastianini e non a lui. La battaglia è però appena entrata nel vivo, alimentata com’è dalle parole di Marquez e dalle indiscrezioni della stampa spagnola.

Come più volte ribadito nelle ultime settimane – riempite di grandi risultati in pista, dal duello con Bagnaia a Jerez al secondo posto di LeMans – Marquez vuole una moto di ultima evoluzione. Che sia Ducati o no, poco potrebbe importare, se l’alternativa è non partire alla pari con chi monta in sella una Desmosedici fresca di migliorie tecnologiche.

Terremoto Marquez: c'è l'ultimatum choc a Ducati
Marc Marquez pronto a lasciare se Ducati non lo accontenterà (Ansa Foto) – Wigglesport.it

Il rosso è il mio colore, quello che mi distingue sugli spalti. E il mio casco è sempre stato rosso“, ha detto Marquez ai microfoni di ‘As’ rispondendo a domande su quale siano le sue volontà in vista dei prossimi anni. Al di là della sua preferenza per il Team Lenovo – immaginatevi che razza di epiche battaglie potremmo vedere con Marc che monta la stessa moto di Pecco – il campione di Cervera avrebbe aperto le porte ad altre possibilità.

Lanciando una sorta di ultimatum a Gigi Dall’Igna e soci, lo spagnolo potrebbe andarsene in Aprilia o in KTM per dare l’ultima definitiva svolta alla sua carriera. Un’annunciata spallata che mette Ducati spalle al muro: o Marquez verrà accontentato, o la casa italiana dal 2025 dovrà fare i conti con un nuovo agguerrito rivale in pista…

Impostazioni privacy