Ufficiale, salta la panchina bianconera: è stato esonerato

Non c’è pace per gli allenatori di serie A: adesso è saltata ufficialmente anche la panchina bianconera e i tifosi sono divisi

Uno dei mestieri più difficili del mondo? Forse no, ma certamente ogni allenatore quando firma un contratto sa quando comincerà il suo lavoro ma mai quando finirà. E adesso abbiamo l’ennesima conferma, perché è saltata anche la panchina bianconera.

Tifosi distrutti, è saltata un'altra panchina: adesso è vero
Tifosi distrutti, è saltata un’altra panchina (Ansa Foto) – Wigglesport.it

Non una mania, ma una prassi nel calcio e lo dimostra l’attuale stagione di Serie A. L’ultimo caso è quello di Rudi Garcia a Napoli, esonerato il 14 novembre 2023 dopo la 12^ giornata, con la squadra al quarto posto in classifica e 21 punti. Al suo posto, Walter Mazzarri preferito all’ultimo a Igor Tudor ma il cambio non ha dato gli effetti sperati. La qualificazione in Champions League era già quasi chiusa prima, in campionato la squadra stenta sempre.

Prima del Napoli era toccato all’Udinese, con Andrea Sottil cacciato dopo la 9^ giornata quando aveva messo insieme solo 6 punti e i friulani erano terz’ultimi. A Udine è tornato Gabriele Cioffi che ha sciolto il contratto ancora in essere con il Verona. La sua mano si è vista, almeno è uscito dalla zona pericolante.

Non così per la Salernitana che dopo l’8^ giornata aveva dato il benservito a Paulo Sousa ormai apertamente in contrasto con il club e i tifosi. Ora il gruppo e nelle mani di Pippo Inzaghi ma i campani sono sempre ultimi. Infine l’Empoli che aveva aspettato solo quattro giornate per mandare via Paolo Zanetti. C’è stato il quarto ritorno di Aurelio Andreazzoli che dopo la stagione nel 2020-2021 al termine della quale aveva lasciato il posto proprio a Zanetti.

Ufficiale, salta la panchina bianconera: i tifosi sono divisi ma la notizia ormai è ufficiale

Quello di far saltare gli allenatori però non è solo uno sport tipico del calcio perché anche il basket non fa eccezione. Ancora prima che cominciasse la stagione era arrivato il clamoroso addio della Virtus Bologna a Sergio Scariolo, sostituito da Luca Banchi che sta facendo bene sia in campionato che in Eurolega.

Ora però è arrivata una conferma che sta dividendo i tifosi di un’altra squadra. La Bertram Derthona, dopo un inizio difficile fatto di 5 vittorie e 8 sconfitte, l’ultima in casa contro Treviso, ha esonerato coach Marco Ramondino. Il quarto ko di fila per un club che nella passata stagione aveva stupito tutti, tanto che Ramondino era stato eletto allenatore dell’anno.

esonero in serie A di basket
addio a sorpresa nel mondo del basket (Lapresse) Wigglesport

Il tecnico rimarrà nella storia della club piemontese per quello che ha fatto nelle ultime cinque stagioni. Ha vinto la Supercoppa di A2 2019 ma soprattutto ottenuto la promozione in Serie A nel 2021, con due semifinali Scudetto e una finale di Coppa Italia. Inoltre la partecipazione alla Basketball Champions League, prima nella storia del club.

Durante l’estate però gli alessandrini hanno anche cambiato molto, snaturando il gruppo e a pagarne le conseguenze è stato il coach. Al suo posto arriverà Walter De Raffaele, due scudetti con la Reyer Venezia, che debutterà sabato 30 dicembre a Napoli,

Impostazioni privacy