Tennis, colpisce l’avversario durante la partita: reazione durissima

Dura reazione durante la partita, gli spettatori restano a bocca aperta: ha colpito l’avversario, episodio bruttissimo

Tensione e nervosismo nel mondo del tennis. Quello che è accaduto durante questa settimana in un torneo prestigioso come il Masters 1000 di Indian Wells ha del clamoroso. Raramente scene del genere si sono viste su un campo di tennis, soprattutto ad altissimo livello.

E il riferimento non è all’invasione di api, altrettanto sorprendente, che ha costretto all’interruzione durante il match tra Alcaraz e Zverev, bensì a un episodio brutto, a tratti anche violento, che ha visto per protagonista uno dei ragazzi più promettenti del circuito.

Tensione Rune Medvedev
Colpisce l’avversario durante il match: tensione in campo (LaPresse) – Wigglesport.it

Che il danese Holger Rune abbia un carattere spigoloso, per usare un eufemismo, non è certo una novità. Già in passato ha messo in mostra diversi momenti d’intemperanza che, di fatto, al momento ne hanno anche frenato la crescita. In uno sport emotivo come il tennis, non sempre lasciarsi andare a reazioni esplosive può essere un bene.

Raramente, fin qui, aveva però mostrato il lato peggiore del suo carattere durante una sfida importante come quella vissuta qualche giorno fa, il quarto di finale di Indian Wells contro Daniil Medvedev, numero 4 del mondo. Non proprio una partita qualunque. Quanto accaduto tra i due ha del clamoroso, e ha avuto degli strascichi evidenti anche fuori dal campo, al termine del match.

Rune-Medvedev, tensione altissima: cosa è successo nel match di Indian Wells

Arrivati all’appuntamento con i quarti di finale carichi e motivati, desiderosi di raggiungere, per ragioni diverse, una semifinale che avrebbe avuto un’importanza straordinaria per la loro stagione, il danese e il russo si sono forse lasciati prendere troppo dalla tensione.

Chiuso il primo set con la vittoria sofferta dell’ex numero uno, al principio della seconda partita, durante uno scambio sotto rete, il giovane Holger decide di giocarsi il tutto per tutto e mira al corpo dell’avversario, conquistando il punto. Solitamente in questi casi si chiede scusa. Una prassi che rientra in quella sorta di galateo che resta fondamentale in uno sport come il tennis.

Lite Rune Medvedev a Indian Wells
Rune-Medvedev, scontro a Indian Wells: cosa è successo (LaPresse) – Wigglesport.it

Per scelta o per dimenticanza, magari perché troppo preso dalla foga agonistica del match, Rune non ha però degnato d’uno sguardo il proprio avversario, lasciando Medvedev incredulo ad attendere un suo cenno di qualunque tipo.

Una mancanza di educazione tennistica che ha irritato, e non poco, il russo. Il campione in carica non ha voluto infatti nascondere il suo disappunto, e l’ha manifestato con un gesto eloquente, indicandosi gli occhi con le dita, quasi a voler dire al rivale “ti tengo d’occhio“.

Una volta chiusa la pratica del secondo set, ha quindi approfittato del saluto finale per redarguire Rune, senza troppi giri di parole: “Non mi hai chiesto scusa“. La risposta del danese è stata però lapidaria: “Non vedo alcun motivo di discuterne“.

In conferenza stampa, senza alimentare ulteriormente la polemica, lo stesso Medvedev ha tenuto a spiegare il suo punto di vista: “Non si è scusato, solitamente un giocatore in questi casi lo fa. Per un attimo sono impazzito, ma la storia è chiusa, mi spiace per la mia reazione“.

Impostazioni privacy