Sinner meglio di Alcaraz, c’è il verdetto: crescono le speranze

Jannik Sinner, miglior tennista italiano e quarto al mondo, ha una marcia in più rispetto a Carlos Alcaraz, per lo meno secondo le statistiche

Il sorteggio degli Australian Open, il primo Grande Slam della stagione, ha sorriso non poco al nostro Jannik Sinner. Il tennista altoatesino, quarto al mondo, infatti, è stato inserito in quella che può essere la parte più facile del tabellone a Melbourne.

Colpaccio Sinner, meglio di Alcarez: succede l'incredibile
Jannik Sinner ha grandi speranze: parte la lotta ad Alcaraz (LaPresse) – wigglesport.it

Per l’esordio nella terra dei canguri, il classe 2002, fresco vincitore della Coppa Davis con l’Italia, incontrerà l’olandese Botic van de Zandschulp, 59esimo al mondo, mentre la prima vera insidia potrebbe arrivare agli ottavi di finale, in cui potrebbe incrociarsi con Karen Khachanov, o Frances Tiafoe. Se dovesse, poi, superare questo scoglio, ci potrebbe essere Andrey Rublev ad attenderlo, ma i precedenti incontri hanno quasi sempre dato ragione all’azzurro che poi potrebbe doversela vedere contro il campione in carica, e numero uno al mondo, Novak Djokovic.

Proprio per questo motivo, secondo Tennis Abstract, Sinner ha più probabilità di vincere gli Australian Open rispetto a Carlos Alcaraz, che ai quarti potrebbe incontrare Alexander Zverev, non esattamente uno dei più facili da affrontare. L’azzurro è il secondo favorito in Australia, dietro al numero uno e davanti invece ad Alcaraz e Medvedev.

Sinner ha più probabilità di Alcaraz di vincere gli Australian Open, ma Djokovic resta il favorito

Sia chiaro, con il 34,2%, contro il 30,7% di Sinner, secondo i pronostici dovrebbe essere ancora il serbo classe 1987 a portarsi a casa il primo Grande Slam stagionale. Ma ecco, per l’altoatesino, che l’anno scorso ha battuto due volte in pochi giorni il numero uno nel ranking, non tutto è perduto, anzi.

Colpaccio Sinner, meglio di Alcarez: succede l'incredibile
Sinner è pronto a sfidare ancora una volta Djokovic (LaPresse) – wigglesport.it

Entrambi hanno buone ragioni per sperare di arrivare in finale e vincerla: il primo al mondo, infatti, vorrebbe coronare il sogno di completare il Grande Slam, e magari fare anche il Golden Slam, considerato che questo ci sono anche le Olimpiadi, da giocare nella terra rossa di Parigi, per mostrare a tutti di essere il più grande tennista di tutti i tempi. Il nostro Jannik, invece, vorrebbe portare a casa il primo trofeo del Grande Slam della sua carriera, trionfando in una terra in cui nessun italiano ha mai vinto. L’ultimo a sfiorare l’impresa fu Matteo Berrettini, arresosi solo in semifinale nel 2022.

E quindi Sinner o Nole: per Tennis Abstract, chi tra i due vincerà la semifinale, sarà anche quello che trionferà nella Rod Laver Arena. O per lo meno così sperano in Italia. E in Serbia, ovvio.

Impostazioni privacy