Sinner e Berrettini faccia a faccia: è successo di nuovo

Sinner e Berrettini, a Melbourne è successo l’impensabile: l’ennesimo faccia a faccia ha sorpreso il popolo del web.

Il primo è arrivato a Melbourne portando con sé un trolley pieno zeppo di aspettative e di sogni. Il secondo è sbarcato in Australia con un carico molto più leggero: nella sua valigia c’è solo la voglia, irrefrenabile, di tornare a giocare e a fare la vita di un tempo. Quella vita da top ten che tanto gli piaceva.

Abbraccio fraterno tra Berrettini e Sinner a Melbourne
Jannik Sinner e Matteo Berrettini sono arrivati a Melbourne qualche giorno fa (LaPresse) – Wigglesport.it

Partono da due situazioni diametralmente opposte, Jannik Sinner e Matteo Berrettini. Uno è reduce da una stagione straordinaria che lo ha portato ad essere il quarto miglior giocatore al mondo; l’altro si è lasciato alle spalle un anno da dimenticare, nel corso del quale ha potuto giocare solo una manciata di volte e senza ottenere, peraltro, i risultati sperati. Fatta eccezione per l’inaspettata cavalcata di Wimbledon – è riuscito a raggiungere gli ottavi di finale, salvo poi essere fermato da Carlos Alcaraz – gli infortuni collezionati in rapida successione nel 2023 gli hanno sempre impedito, di fatto, di riprendersi completamente.

L’altoatesino ed il romano vivranno il primo Slam dell’anno, quindi, in maniera diversa l’uno dall’altro. Se il nativo di San Candido può puntare, stavolta, alla vittoria, l’ex numero 1 d’Italia non può avere, per forza di cose, le sue stesse ambizioni. A Berrettini interessa solo ritrovare continuità e fare punti, per risalire il ranking e per evitare, in futuro, di dover passare dalle qualificazioni per giocare i tornei che gli interessano.

Sinner e Berrettini si ritrovano a Melbourne: il video dell’incontro è virale

Sta di fatto che, pur partendo appunto da due situazioni opposte, Sinner e Berrettini continuano ad essere legati da un fattore imprescindibile: l’italianità. A dispetto delle voci che sono circolate negli ultimi anni, secondo le quali i due azzurri sarebbero amici solo di facciata, Matteo e Jannik sembrerebbero, di contro, molto affiatati.

Abbraccio fraterno tra Berrettini e Sinner a Melbourne
Berrettini e Sinner sono molto affiatati, in campo come nella vita (LaPresse) – Wigglesport.it

Ce n’eravamo accorti già a Malaga, quando più volte le telecamere in azione in Coppa Davis avevano indugiato su gesti e siparietti che testimoniavano il feeling che c’è tra i due tennisti. E ne abbiamo avuto la conferma nelle scorse ore, quando sui social è divenuto virale un video che sintetizza alla perfezione il rapporto di reciproca stima che li lega l’uno all’altro.

Nel filmato in questione, Berrettini e Sinner si trovano a Melbourne, alla Rod Laver Arena. Non si vedevano da novembre e, al momento di incontrarsi, si sono scambiati un abbraccio sincero sotto gli occhi di Melissa Satta, seduta in tribuna a godersi l’allenamento del suo fidanzato, di Francisco Roig, nuovo coach del romano, e di Simone Vagnozzi, che allena invece il numero 4 del mondo. Un faccia a faccia che, manco a dirlo, ha mandato in brodo di giuggiole i tifosi italiani.

Impostazioni privacy