Si riapre il caso Horner: Red Bull nel caos totale

Il caso non si è mai realmente chiuso e così, dopo la pausa con il GP di Arabia Saudita tornano le preoccupazioni in Red Bull.

Tutto rientrato? No. Red Bull ancora nel caos più totale? Sembra proprio di Sì. La scuderia che sta dominando il Mondiale anche in questa nuova sembrerebbe avere ancora tanto di cui preoccuparsi. A quanto pare, non per quanto riguarda le prestazioni delle nuove vetture e dei suoi piloti, visto che Verstappen e Perez sono parsi davvero inafferrabili nelle prime due uscite ufficiali dell’anno, ma il famoso ‘Caso Horner’ non è certo da dirsi chiuso ed archiviato.

Il caso Horner si riapre
Non è finita: ancora guai per Christian Horner (wigglesport.it – Ansa foto)

Come tutti sanno, il Team Principal Red Bull Christian Horner è al centro di una vicenda parecchio scomoda per un team conosciuto a livello mondiale come il suo. Si è parlato di “comportamenti non appropriati” ai danni di una dipendente della sua squadra e questo ha alzato un polverone mediatico che sicuramente non ha fatto piacere alla Red Bull.

Inoltre ci sarebbero già nomi importanti ad aver preso posizione sulla vicenda, facendo capire di non voler lavorare con il britannico in futuro. Una bella gatta da pelare per i proprietari del team di Formula 1.

Si riapre il caso Horner! Nuova mazzata per la Red Bull

Sembrava tutto finito con Horner dichiarato innocente dopo le polemiche per la questione e la dipendente coinvolta avrebbe deciso di fare ricorso. Nessun accordo di pace per la Red Bull che – oltre ai risultati – deve ancora fare i conti con questa incresciosa vicenda. Al momento la proprietà è schierata dalla parte di Horner, ma non si escludono nuovi colpi di scena.

bufera in casa red Bull
Horner ancora nei guai (Lapresse) Wigglesport

Il ricorso inoltre continuerà a far parlare della squadra per vicende extra-sportive e questo sicuramente non va bene, soprattutto non è gradito a Verstappen. Horner al momento spegne le polemiche, avvisa di non concentrarsi su questioni esterne ma al momento appare difficile. Lo scandalo non è chiuso definitivamente e tutti nel circuito attendono novità a riguardo.

La gestione del caso Horner non è piaciuta a Verstappen e suo padre Jos e, secondo quanto trapelato, non tutti sarebbero felici della conferma del Team Principal. Al momento Chris è stato definito innocente, ma il clima e la tensione relativa al pilota non è delle migliori. Questa settimana c’è la pausa, ma già nel GP di Australia potrebbero arrivare nuove novità sulla vicenda.

Impostazioni privacy