Shock in Formula 1, deciso il vincitore: dipende dalla prima gara

Stagione di Formula Uno al via in Bahrain, i pronostici sul vincitore del Mondiale già indirizzati dalla prima gara: il motivo

Weekend attesissimo, da tutti gli appassionati di motori. Prende il via infatti il Mondiale di Formula Uno in Bahrain, sul circuito di Sakhir. Sulla stessa pista, la settimana scorsa, le vetture hanno iniziato le prime schermaglie, con i test prestagionali che hanno detto qualcosa di più sul potenziale di piloti e scuderie.

Formula Uno, si decide tutto alla prima gara
Formula Uno, si spengono i semafori: parte il Mondiale 2024, ecco i pronostici (fonte: © LaPresse) – Wigglesport.it

Davanti a tutti, naturalmente, e non poteva essere altrimenti, la Red Bull. La scuderia austriaca, dominatrice delle ultime annate, ha ancora sulla carta un vantaggio consistente e naturalmente Max Verstappen, campione del mondo da tre stagioni di fila, parte con il ruolo di logico favorito. E’ arrivato, però, qualche segnale incoraggiante da parte della Ferrari. Che con Leclerc e Sainz si è confermata molto veloce sul giro secco, ma pare aver anche limato qualche difetto nell’usura gomme e sul passo gara.

Per quanto riguarda la Rossa, c’è grande hype soprattutto per ciò che accadrà il prossimo anno, quando al posto di Sainz al volante ci sarà Lewis Hamilton. A Maranello, però, hanno lavorato duramente per migliorare la vettura e stanno continuando a farlo. Sembra esserci la consapevolezza di poter fare meglio dello scorso anno e di poter provare quanto meno a impensierire i campioni del mondo in carica.

Il Mondiale, dunque, sta per iniziare con le emozioni di sempre. C’è da fare attenzione a un particolare aspetto legato alla prima gara del campionato, che in qualche modo può già indirizzarne l’esito, ma non nel modo in cui si potrebbe pensare.

Formula Uno, la Ferrari e la ‘maledizione’ della prima gara

Si tratta di una sorta di ‘maledizione’. Negli ultimi dieci anni, per ben sette volte chi ha vinto la gara di esordio non si è poi laureato campione del mondo. Lo sa piuttosto bene la Ferrari, che nel 2017 e nel 2018 era riuscita a trionfare nella prima gara dell’anno (si correva in entrambi i casi in Australia) con Sebastian Vettel, ma il tedesco aveva poi dovuto cedere il passo ad Hamilton.

Lo stesso è accaduto due anni fa: proprio a Sakhir, Leclerc inaugurò il Mondiale con una vittoria (fu addirittura doppietta con Sainz alle sue spalle), ma non ci mise molto Verstappen a ristabilire le gerarchie.

Ferrari, la maledizione della prima gara
Charles Leclerc e la Ferrari devono lottare anche contro una particolare maledizione nella corsa al Mondiale (fonte: © LaPresse) – Wigglesport.it

Gli unici che in questo decennio si sono laureati campioni vincendo all’esordio sono stati proprio l’olandese (vittoria in Bahrain l’anno scorso), Rosberg (che vinse in Australia nel 2016) e Hamilton (sempre in Australia, nel 2015).

Impostazioni privacy