Serie A, mega offerta per il top club: colpo di scena

Il club italiano poteva essere ceduto ad un fondo estero negli scorsi mesi, ma c’è stato un intoppo da parte di chi lo gestisce oggi.

Ormai moltissime società di calcio in Europa sono gestite e controllate da fondi stranieri. Arabi, cinesi, statunitensi, canadesi e chi più ne ha più ne metta. La globalizzazione finanziaria ha invaso nell’ultimo decennio il mondo del pallone, ed anche in Italia si notano i primi effetti.

Offerta shock per il club italiano
Offerta shock per il club italiano (Ansa) – Wigglesport.it

Tra le migliori e più rilevanti squadre italiane di Serie A, diverse sono sotto il controllo di società estere: Roma, Milan e Fiorentina sono tra le mani di imprenditori americani, il Bologna è made in Canada e l’Inter ha una proprietà cinese ormai da diverso tempo. All’appello mancano però alcuni club.

La Juventus resta salda di dominio Exor, la multinazionale di proprietà della famiglia Agnelli. Poi c’è il Napoli, tra le poche società calcistiche nostrane ad avere ancora un presidente ‘tifoso’ al proprio vertice. L’ultima indiscrezione riguarda proprio Aurelio De Laurentiis ed il destino della squadra campione d’Italia in carica.

Napoli, offerta shock dall’estero a giugno

Mirko Calemme, giornalista intervenuto ai microfoni di TV Play, ha sparato la bomba proprio sul Napoli e su un possibile cambio di proprietà che sarebbe potuto avvenire nel recente passato. Anche il club azzurro era finito nel mirino di qualche ricco fondo di investimento estero, ma c’è chi ha detto prontamente di no.

De Laurentiis avrebbe ricevuto nel mese di giugno scorso, subito dopo la vittoria del campionato 2022-2023, una enorme proposta economica per cedere le quote del Napoli calcio: “De Laurentiis ha avuto un’offerta molto importante per cedere il Napoli a giugno. Offerta vicino al miliardo, ma non ha voluto cedere perché voleva divertirsi e voleva essere ancora presidente del Napoli. Non è la prima offerta che ha ricevuto“.

de laurentiis non vende il napoli
De Laurentiis ha rifiutato l’offerta per il Napoli (Ansa) – Wigglesport.it

Offerta shock per il controllo del Napoli, ma il noto produttore e distributore cinematografico ha deciso di rifiutare. Forse per cavalcare l’onda di successo ed entusiasmo dopo lo Scudetto vinto, in una città che dimostra amore e passione folle per i colori azzurri. De Laurentiis è troppo legato a questa sua creatura, visto che fu lui a salvarla nel 2004 quando era nei bassifondi del calcio italiano, riportandola in Serie A con un progetto a lungo termine, fino a far diventare Napoli una piazza vincente e prestigiosa.

Chissà se le proposte dei fondi stranieri torneranno a bussare alla porta di De Laurentiis. Fatto sta che il Napoli, dopo la gioia dello Scudetto, è ripiombato con i piedi per terra: l’addio di Spalletti, la scelta errata di Garcia, il ritorno non brillante di Mazzarri ed un attuale nono posto in classifica molto delicato.

Impostazioni privacy