Serie A, bomber KO: stop più lungo del previsto, c’è lesione

Gli infortuni muscolari in Serie A stanno diventando sempre più un fattore. Stavolta ad andare KO è il bomber, per il quale lo stop si rivela essere più lungo, e di molto, rispetto alle aspettative iniziali. In tal senso c’è lesione e di conseguenza si vedrà di nuovo in campo tra diverso tempo.

Come è noto, i riferimenti offensivi nel mondo del calcio sono sempre quelli che maggiormente attirano l’attenzione. Quando, infatti, trovano la via della rete hanno la capacità di trascinare un intero popolo nell’euforia. Molto più di qualunque ruolo. Le squadre, in tal senso, vengono spesso costruite proprio in funzione del centravanti. Va da sé, in maniera del tutto automatica, che quando viene a mancare il bomber le difficoltà vengono amplificate all’ennesima potenza. Per l’attaccante in questione, in tal senso, lo stop si rivela essere più lungo del previsto. Il suo 2023 è già finito, dal momento che è emersa una lesione. Andiamo a vedere le ultime a riguardo.

Serie A
Serie A, arriva un nuovo infortunio per il bomber costretto a star fermo per un tempo più lungo del previsto: le ultime a riguardo

Serie A, il bomber va KO: c’è lesione

Il 2023 volge al termine, ma in termini di calcio e nello specifico di Serie A ha ancora tanto da dire. Per questo motivo la notizia dello stop per il bomber rappresenta una brutta tegola per il tecnico.

Stando a quanto raccontato da “Fantamaster“, Gianluca Scamacca non tornerà in campo per l’ultima partita del 2023. L’ex bomber del Sassuolo è alle prese con una lesione alla giunzione muscolo-tendinea dell’adduttore della coscia sinistra. Serve cautela per evitare ricadute e, di conseguenza, non tornerà prima della 19a giornata di Serie A, la prima del 2024.

Scamacca
Serie A, stop più lungo del previsto per Gianluca Scamacca: il bomber dell’Atalanta ancora out, cambia la data per il rientro

Atalanta, Scamacca KO: i tempi di recupero

Classe 1999, Gianluca Scamacca ha avuto un ottimo impatto sull’Atalanta di Gian Piero Gasperini. C’è un solo neo fino a questo momento per lui, vale a dire i troppi infortuni che ne stanno rallentando l’ascesa, come si suol dire. Per lui fin qui sono arrivati 6 gol in 14 partite tra Serie A ed Europa League. Se gli orobici vorranno difendere il loro piazzamento europeo, dovranno puntare inevitabilmente su di lui. Lo si aspetterà con cautela per evitare ricadute. La data utile per un suo rientro in campo potrebbe essere la 19a giornata.

Impostazioni privacy