Scintille con Hamilton: la risposta di Lewis

Volano scintille con Lewis Hamilton: la risposta del sette volte campione del mondo non si è fatta attendere

Per il secondo anno consecutivo Lewis Hamilton, sette volte campione del mondo di Formula 1, ha dovuto mangiare la polvere dell’imprendibile Max Verstappen che ai rivali ha lasciato le briciole.

Scintille con Hamilton
Volano scintille con Hamilton: la risposta di Lewis (LaPresse)-wigglesport.it

Terzo titolo iridato di fila per driver della Red Bull mentre il sette volte iridato chiuderà il Mondiale sul terzo gradino del podio, un piazzamento, figlio di una stagione regolare, senza acuti, non disprezzabile alla luce della netta superiorità tecnica della scuderia di Milton Keynes ma che di certo non soddisfa un vincente come il driver inglese.

Rimandato, quindi, l’appuntamento con la storia per Lewis Hamilton che insegue quell’ottavo alloro iridato che gli consentirebbe di staccare lo sfortunato Michael Schumacher nella classifica dei pluri-iridati diventando così il pilota con il maggior numero di titoli mondiali in bacheca. Se, dunque, in pista di fatto non c’è stata battaglia, volano scintille fuori dal paddock, con Hamilton che dimostra che il digiuno di vittorie non ha domato il suo spirito combattivo.

La risposta di Hamilton a Christian Horner: “È falso!”

Lewis Hamilton è grato alla scuderia di Brackley che, prima che Max Verstappen gli rubasse la scena, gli ha consentito di vincere 7 mondiali. Ecco perché il sette volte iridato, nonostante una monoposto nelle tre stagioni non all’altezza delle sue ambizioni, ha deciso di dare ancora fiducia alla Mercedes continuando ad essere la punta di diamante delle ‘Frecce d’argento’.

Lo scorso agosto, quindi, Hamilton ha ufficializzato la prosecuzione della sua partnership con la Casa di Stoccarda fino al 2025, biennio durante il quale avrà ancora come compagno di box George Russell. Eppure, secondo quanto dichiarato da Christian Horner, all’inizio di quest’anno l’entourage di Hamilton ha sondato il terreno con la Red Bull, con Lewis che, sempre a detta di Horner, ha incontrato il Presidente della Ferrari, John Elkann, con il quale la trattativa era ben avviata.

Hamilton risposta Horner
Hamilton ha smentito le dichiarazioni di Horner (LaPresse)-wigglesport.it

Ebbene, interpellato sull’argomento dall’emittente francese Canal+, Hamilton ha recisamente smentito quanto dichiarato dal team principal della Red Bull: “È falso! Non parlo con Christian Horner da tantissimo tempo e per quanto mi risulta nessuno del mio entourage ha parlato con Red Bull”.

Non solo. Lewis si è anche tolto un sassolino dalla scarpa rivelando che è stato Christian Horner a cercarlo a inizio stagione ma ha provato a contattarlo sul suo vecchio numero di telefono, motivo per il quale il sette volte campione del mondo se ne è accorto molto tempo dopo. Colpito e affondato: Christian Horner ha fatto l’en plein conquistando i titoli iridati, tra l’altro con largo anticipo, costruttori e piloti ma il round dialettico con Hamilton se l’è aggiudicato il driver della Mercedes.

Impostazioni privacy