Schumacher, notizia drammatica: scoperto dopo anni dall’incidente

Nuove rivelazioni trapelate grazie all’inchiesta del giornalista sull’incidente di Schumacher di quasi 10 anni fa: due i possibili drammatici errori.

Sono passati quasi 10 anni da quel maledetto incidente, uno sfortunato epilogo ma che praticamente ha portato via il leggendario campione Michael Schumacher. Sono passati anni, il pilota tedesco è ancora vivo ma vive uno stato quasi vegetativo e con solo la famiglia attorno a lui. La dinamica dell’incidente del campione tedesco – le cui condizioni di salute hanno tenuto per anni (e ancora tengono) i tifosi di tutto il mondo con il fiato sospeso – è stata portata a galla dal giornalista e dalla sua inchiesta nel lontano 2013. Adesso Jens Gideon è stato intervistato e ha rivelato ulteriori drammatici dettagli sui fatti.

Nuove rivelazioni sull'incidente di Michael Schumacher a 10 anni di distanza
Nuovi dettagli sull’incidente di Michael Schumacher (Ansa foto) – Wigglesport.it

Secondo quanto rivelato dallo stesso giornalista – che per anni si è interessato all’incidente del leggendario pilota – ci sarebbe ancora qualcosa che non quadra. Il giornalista ha analizzato la situazione e soprattutto ha valutato cosa accadde in quella maledetta giornata. Nello specifico quel 29 Dicembre, secondo l’uomo, furono fatti due gravissimi errori o almeno c’è questo pensiero comune. Ormai sono passati quasi 10 anni, Schumacher si trovava in vacanza con la famiglia a Merible in Francia quando finendo fuori pista con gli scii cadde sbattendo la testa su una roccia.

Le nuove rivelazioni del giornalista sull’incidente di Schumacher

Un calvario lungo 10 anni ancora non terminato quello di Schumacher e della sua famiglia. Sulle sue condizioni di salute la famiglia ha sempre tenuto il massimo della riservatezza. Nessun dettaglio, o pochissimi e rari, è mai emerso e la vicenda è rimasta avvolta dal mistero per anni. Adesso Gideon ha parlato all’emittente ARD. Il giornalista ha contattato uno dei maestri di Maribel, maestro di sci che lavorava nella struttura francese ai tempi dell’incidente.

Due possibili errori durante l'incidente in scii di Schumacher
Ancora dubbi sull’incidente di Michael Schumacher (Ansa foto) – Wigglesport.it

Sono due come detto i dettagli trapelati dall’intervista. Il primo: non c’era abbastanza neve quel giorno. La pista sarebbe stata dunque troppo pericolosa e le rocce in questo caso più esposte, ha detto ancora Jens Gideon. E ancora, pare che dopo l’impatto Schumacher fosse ancora lucido.

Ma prima di essere portata a Grenoble – in una struttura specializzata – si decise per il trasferimento a Moutiers in un ospedale. O almeno è questo quello che sostiene Gideon. Il pilota era ancora lucido, poi ha iniziato a perdere i sensi, secondo quanto risultato dalle investigazioni di Gideon: “Perse conoscenza, iniziò a faticare a respirare e poi trasportato in un’altra struttura. Probabilmente ci fu un ritardo nella diagnosi che ha peggiorato la situazione”. Insomma una vicenda che sembra non aver mai fine, non si hanno molte informazioni a riguardo ma aleggia un velo di mistero su ciò che accadde davvero in quella giornata. E gli ultimi rumors di certo non fanno bene alla vicenda. Dalla famiglia continua intanto il massimo riserbo con nessuno che ha intenzione di commentare queste parole.

Impostazioni privacy