Scherma, salti di gioia per l’Italia: vittoria in Coppa del Mondo!

In casa Italia si esulta per la Scherma, salti di gioia dopo la vittoria in Coppa del Mondo della squadra azzurra, la quale è stata impegnata nel primo di tanti appuntamenti stagionali.

Prosegue l’ottimo momento della scherma italiana, come dimostrano gli ultimi risultati ottenuti nelle varie categorie. Anche nell’ultimo impegno la nostra compagine non ha deluso le aspettative, confermando il trend positivo e coltivando speranze per l’immediato futuro.

Scherma, Coppa del Mondo
Scherma, Coppa del Mondo: Italia sugli scudi (Ansa): wigglesport.it

 

Mancano infatti pochi mesi alle Olimpiadi di Parigi, i nostri schermidori non vorranno presentarsi impreparati all’appuntamento clou di un ciclo – ed attraverso i risultati – le speranze di medaglia sono innumerevoli.

Da ricordare come la scherma sia la disciplina con la miglior tradizione di medaglie per gli azzurri ai giochi Olimpici. Vi è però da riscattare l’edizione di Tokio dove la spedizione raccolse un buon bottino di medagli, senza, tuttavia, raggiungere il titolo a livello individuale ed a squadre.

L’Italia della scherma gode: Successo fantastico!

A far sperare i tifosi italiani vi è stato l’ultimo campionato del Mondo tenuto in casa a Milano lo scorso fine luglio: i nostri portacolori hanno infatti dominato il medagliere dell’intera rassegna con 10 podi, tra cui ben 4 titoli iridati, rappresentando la prima vera e propria forza in questo sport.

In seguito a tale cammino trionfale, l’Italia si è dimostrata a livelli alti anche nei primi impegni di Coppa del Mondo, come dimostrato negli ultimi giorni con la prima tappa di fioretto ad Instanbul, in cui gli uomini di Cerioni hanno vinto la gara a squadra, pur priva del fenomeno Tommaso Marini.

Luigi Samele, scherma
Scherma italiana, sciabola a squadre: Luigi Samele (Ansa): wigglesport.it

 

Sempre tra gli uomini, vi è stato a Berna il secondo posto nella spada a squadre, ma le sorprese sono arrivate da Algeri, quando la sciabola ha regalato ai colori azzurri due podi non del tutto pronosticabili, a partire dal bronzo ottenuto a livello individuale da Pietro Torre.

Altro terzo posto è stato infatti conquistato dalla squadra, rappresentata da Berrè, Curatoli, Gallo e Samele. Dopo aver ceduto in semifinale dai forti sudcoreani, l’Italia ha fatto suo il bronzo contro l’Ungheria di Szilagy. Sempre in Algeria, solo ottavo posto per le sciabolatrici azzurre. Prossimo appuntamento di Coppa del Mondo a dicembre in terra serba a Belgrado, poi nel 2024 vi saranno altri 5 impegni, tra cui quelli di Torino ad inizio febbraio. Ultima tappa quella di Poznan ad aprile, poi concentrazione per arrivare pronti a Parigi ed alle Olimpiadi.

Impostazioni privacy