Roma, addio Mourinho: spunta l’allenatore a sorpresa

La Roma dovrà prendere una decisione per quanto riguarda il prossimo allenatore. Verso l’addio Mourinho, ecco il sostituto a sorpresa

Una notizia che non t’aspetti per quanto riguarda il futuro allenatore della Roma. La squadra giallorossa ha respirato aria internazionale sotto la guida di Josè Mourinho, ma in campionato non ci sono stati particolari traguardi da registrare. La Champions League manca ormai da troppo tempo: l’obiettivo numero di Lukaku e compagni resta quello di rientrare tra le prime quattro della Serie A. Ecco il profilo a sorpresa per tornare a sognare in grande.

Roma addio Mourinho allenatore a sorpresa
Roma addio Mourinho allenatore a sorpresa, la verità – Ansa – wigglesport.it

 

Una possibile rivoluzione a giugno in casa Roma. L’addio di Mourinho è già nell’aria da tempo con la possibilità di cambiare così guida tecnica al termine della stagione: non è detta ancora l’ultima parola. I tifosi hanno sempre ammirato il carattere da leader del celebre allenatore portoghese, ma in campo il gioco non è stato mai scoppiettante.

La Roma ora vuole tornare a sognare in grande per tornare a trionfare con lo Scudetto, che manca ormai da troppo tempo nella Capitale. Inoltre, anche la qualificazione alla Champions League è soltanto un vecchio ricordo per i giallorossi che hanno tanta voglia di misurarsi con i top club internazionali. Ecco l’idea a sorpresa per il post Mourinho.

Roma, il sostituto di Mourinho: ecco chi è

Un’idea avvincente per tornare ad essere protagonista anche in Serie A. La Roma, dopo le due finali europee con Mourinho, ha il desiderio anche di cambiare qualcosa: un profilo moderno in grado di fare il salto di qualità davvero molto ambito.

Roma addio Mourinho allenatore a sorpresa
Roma addio Mourinho allenatore a sorpresa, la verità – Ansa – wigglesport.it

 

Come svelato dall’esperto di calciomercato, Nicolò Schira, la Roma apprezza Raffaele Palladino come possibile nuovo allenatore per la prossima stagione. Il suo contratto con il Monza scade a giugno e il giovane allenatore, 40 anni ad aprile, temporeggia per prolungare perché aspetta la chiamata di un top club. Anche il Napoli l’ha messo nel mirino così come le altre big.

La scelta di Galliani e Berlusconi al Monza sta pagando con risultati davvero sorprendenti. Dalla Primavera della squadra brianzola alla Prima squadra immediatamente: ora tanti club della Serie A e d’Europa stanno monitorando il profilo dell’allenatore napoletano. Al momento Palladino è concentrato ai risultati del Monza, ma a breve arriverà la risposta definitiva.

Impostazioni privacy