Reijnders, tutto quello che non sai: sei curiosità

Il centrocampista olandese sta sorprendendo tutti per spirito di sacrificio e abnegazione: è lui la sorpresa più positiva del Milan di quest’anno

Fino a poche stagioni fa il suo nome era noto solo agli addetti ai lavori, a coloro i quali vivono e studiano il calcio ventiquattro ore su ventiquattro. Appena il Milan lo ha inserito nel suo taccuino, Tijjani Reijnders non ha avuto dubbi: avrebbe lasciato la squadra del suo cuore, l’Az Alkmaar, solo per un top club come il Diavolo.

Tutto quello che non sai su Reijnders
Milan, qualche curiosità su Reijnders (LaPresse) – Wigglesport.it

E così è stato, malgrado i primi dubbi iniziali da parte dei tifosi che appunto non avevano mai avuto modo di vedere dal vivo il classe ’98. Tra lo stupore generale, il centrocampista si è preso subito la scena: Pioli non solo gli ha dato fiducia, ma lo ha confermato in tutte le partite di questa stagione, ormai il tecnico non può più farne a meno.

Reijnders è l’unico calciatore della rosa rossonera ad aver preso parte a tutte le partite, sia in Serie A che in Champions League. Un cammino fin qui molto positivo e che è il risultato di un grande lavoro cominciato in famiglia.

Milan, Reijnders è insostituibile: alcune curiosità su di lui

Non tutti sanno che all’interno della famiglia del centrocampista olandese il calcio è una questione abbastanza seria: sia il padre, Martin, che il fratello, Eliano, amano questo sport come poche altre cose al mondo. Martin ha disputato una discreta carriera tra Olanda, Finlandia e Stati Uniti, mentre il fratello minore, di ruolo attaccante, gioca con il Pec Zwolle, club dell’Eredivisie.

Tutto quello che non sa su Tijjani Reijnders
Qualche curiosità su Reijnders (LaPresse) – Wigglesport.it

Dunque, è logico pensare che Tijjani abbia avuto il calcio come suo grande obiettivo sin da bambino: a Milanello tutti vedono come si allena e la voglia che ci mette per migliorare. Altro piccolo segreto del suo talento è proprio lo spirito di sacrificio, che tutti evidenziano soprattutto durante gli allenamenti.

Tuttavia nella vita dell’elegante centrocampista olandese non c’è soltanto il calcio, ma anche tanto altro. Un esempio? Il teqball, uno sport molto diffuso anche negli ambienti calcistici e che si gioca con una palla e su un tavolo curvo. Ma non solo: come Tijani rivelò in una intervista alla Gazzetta dello Sport di non molto tempo fa, Reijnders ha sempre amato anche l’atletica leggera, sport in cui ha sempre giganteggiato Usain Bolt, suo grande idolo sin da ragazzo, assieme agli onnipresenti Lionel Messi e Andrés Iniesta (il suo punto di riferimento principale).

Impostazioni privacy