Nuovo pretendente per Emma Raducanu: può fare come Alcaraz

Emma Raducanu, si cambia di nuovo. C’è qualcuno che la sta corteggiando spudoratamente e che potrebbe davvero fare al caso suo.

Cinque. Tanti sono gli allenatori che in questi pochi anni di carriera si sono susseguiti sulla panchina di una delle campionesse più controverse che si ricordi nella storia del tennis. Parliamo di Emma Raducanu, l’atleta britannica che nel 2021 si è resa protagonista di un’impresa che definirla epica sarebbe estremamente riduttivo.

Emma Raducanu, c'è la sentenza
nuovo pretendente per la Raducanu (Ansa Foto) Wigglesport

Riuscì a vincere gli Us Open e ad estasiare il Flushing Meadows mettendo la sua firma su una cavalcata che ebbe dell’eccezionale. Partì dalle qualificazioni e mise ko, una dopo l’altra, tutte le rivali che si ritrovò dinanzi. Peccato solo che a quell’incredibile successo non ne siano seguiti altri e che tanti interrogativi l’evoluzione della sua storia sportiva abbia legittimamente sollevato. C’è chi pensa che non lo meritasse e c’è chi, invece, se la prende col destino. Perché di certo non è stata fortunata, la “piccola” Emma, che ha già dovuto fare i conti con parecchi infortuni e che nel corso di questa stagione ha subito non uno, ma tre interventi chirurgici. Senza mai riuscire, naturalmente, a scendere in campo e a dimostrare a tutti che si sbagliavano.

E c’è stato un altro problema di non poco conto, in questo suo cammino nella Wta. La Raducanu non ha mai trovato “pace” con nessuno degli allenatori che hanno cercato di sostenerla e di provare a riportarla agli antichi fasti. Pare che sia molto esigente e che pretenda di avere al suo fianco un coach che sappia rispondere alle sue continue domande. Ma qualcosa, forse, sta per cambiare.

Emma Raducanu, avanti un altro: c’è un candidato illustre

C’è un certo allenatore, anche piuttosto prestigioso, che sarebbe intenzionato a farsi “carico” della stella degli Us Open 2021. Si tratta di Rick Macci, ex coach della regina per eccellenza, vale a dire Serena Williams, e che negli anni ha aiutato anche la sorella Venus.

Emma Raducanu pretendente Alcaraz
Emma Raducanu ha vinto gli Us Open nel 2021 (Ansa Foto) – Wigglesport

Non si contano sulle dita di una mano le campionesse che sono uscite dalla sua accademia di tennis, in Florida, motivo per il quale lavorare con lui potrebbe davvero essere la soluzione ideale per Emma. Tanto più che, sebbene la nuova stagione sia dietro l’angolo, la Raducanu non ha ancora trovato un allenatore che faccia al caso suo.

Con l’esperto 68enne al suo fianco, la britannica potrebbe tentare la stessa scalata al successo che ha portato Carlos Alcaraz al vertice del ranking Atp. Una cosa questa – che – a detta di Macci, che ha già contattato la tennista, potrebbe realisticamente accadere. “Posso aiutarla mentalmente e strategicamente come nessun altro. – ha detto al Telegraph – Non so dove sia la sua testa, se ci siano la fame e la convinzione di poter fare meglio. Se guardi Carlos Alcaraz, per lui tutto è cambiato con il successo in tenera età, ma era pronto e carico. Non conosco Emma né cosa abbia in testa, ma non si perdono talento e capacità. Sì, potresti perdere un po’ di fiducia e forma fisica, ma tecnicamente è molto brava, altrimenti non avrebbe vinto uno Slam. Se vuole davvero essere una delle migliori al mondo, e ne ha le capacità, allora deve affrontare la pressione che ne deriva”. E se son rose…

Impostazioni privacy