Nuovo lutto nel mondo dello sport: che tragedia, addio improvviso

Il mondo dello sport piange la scomparsa di un talento innato della sua disciplina: aveva soltanto 32 anni

Brutte notizie per gli amanti dello sport che seguono in particolar modo l’atletica: poche ore fa è scomparso un nome che gli appassionati di maratona stavano cominciando a conoscere bene.

Malore dopo la gara, muore a 32 anni
Lutto nel mondo dello sport: aveva soltanto 32 anni (Ansa) – Wigglesport.it

Non è mai facile riportare una notizia di questo tipo: un ragazzo, ancora giovanissimo e nel pieno della sua carriera, morto all’improvviso e mentre pratica il suo sport di riferimento. Parliamo di un atleta in forma e che addirittura, poco prima di accusare un malore, aveva disputato una gara in Camerun.

Il mondo dell’atletica è rimasta senza parole appena ha udito della scomparsa di Charles Kipsang Kipkorir, tra i maratoneti keniani più famosi al mondo e che ha accusato un malore fatale dopo aver gareggiato in Camerun. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei medici.

Lutto a soli 32 anni: decesso improvviso e fan increduli

È stata una settimana terribile, da dimenticare, per gli appassionati dell’atletica keniota: una settimana fa è morto a causa di un incidente stradale Kelvin Kaptum, poche ore fa invece Charles Kipsang ha accusato un malore improvviso e non si è più ripreso. A dare la triste notizia della dipartita di Kipsang ci ha pensato la Federazione di atletica del Kenya, tra le federazioni più premiate al mondo in questa disciplina:

L’AK conferma la morte di Charles Kipsang, come federazione vorremmo cogliere l’occasione per stringerci attorno alla famiglia in questo momento difficile“. La Federazione conferma la versione dei fatti che più o meno tutti gli appassionati già conoscevano, e cioè che il 32enne di Koibatek è morto a seguito di un malore improvviso che ha accusato poco dopo aver tagliato il traguardo.

Atletica, morto Charles Kipsang Kipkorir
Morto il maratoneta Charles Kipkorir (LaPresse) – Wigglesport.it

Kipsang è infatti morto dopo aver concluso la ‘Mount Cameroon Race of Hope’, competizione che si svolge nel sud-ovest del paese dell’Africa Centrale. L’atleta era stato in testa per quasi tutta la corsa, ma nel finale ha accusato un problema respiratorio e si è fermato per qualche minuto. Poco dopo ha ripreso la corsa ed ha terminato la gara alla sedicesima posizione, ma a causa di quello che è sembrato essere un arresto cardiaco si è accasciato a terra.

Inutile l’intervento dei soccorsi, nemmeno in ospedale è stato potuto fare più di tanto: il maratoneta è morto all’età di trentadue anni attorniato dall’affetto della sua famiglia. Una tragedia che ha sconvolto tutti i fan di questo sport e c’è grande tristezza per questo triste evento.

Impostazioni privacy