Non solo Sinner, doppia gioia azzurra: il verdetto è netto

Tutti i tifosi italiani di tennis riconoscono in Sinner il ruolo di leader del tennis azzurro ma ci sono altri motivi per sorridere.

Da alcuni mesi stiamo vivendo un periodo davvero ricco di enormi soddisfazioni per quanto riguarda il mondo del tennis italiano. Alcuni incredibili successi degli ultimi mesi come la Coppa Davis conquistata a novembre che per il nostro Paese mancava da moltissimo tempo, addirittura 47 anni, sono motivo di grande orgoglio.

Sinner spiana la strada ad altri due giovani tennisti azzurri
Sinner fa da esempio e si cala nel ruolo di apripista per altri giovani tennisti azzurri di talento (LaPresse – WiggleSport)

Inutile negare poi il fatto che abbiamo tutti quanti esultato quando a gennaio Jannik Sinner è riuscito a vincere il suo primo Slam sconfiggendo Daniil Medvedev in una finale davvero combattuta ed avvincente per gli Australian Open. Per non farsi mancar nulla, il giovane atleta altoatesino ha poi vinto nelle scorse settimane anche il torneo di Rotterdam battendo in finale l’australiano Alex De Minaur con il punteggio di 7-5, 6-4.

Sinner non è l’unico italiano a volare: Arnaldi e Cobolli sulla sua scia

In questo inizio di 2024 Sinner non è però risultato essere l’unico tennista nostrano in grado di sorprendere il pubblico e di mettersi in grande mostra. Anche altri due giovani volti emergenti di questo sport stanno dimostrando a tutti di che pasta sono fatti.

Altri due ottimi giovani tennisti italiani sono Matteo Arnaldi, nato a Sanremo e classe 2001 come Sinner, e Flavio Cobolli, fiorentino e nato nel 2002. I due sono entrambi usciti nel torneo Atp di Acapulco ma hanno messo in scena prestazioni che fanno ‘rumore’. Arnaldi ha battuto per la prima volta un Top Ten, sconfiggendo Taylor Fritz mentre Cobolli ha battuto Felix Auger-Aliassime. I due sono poi usciti contro Shelton e Tsitsipas, ma hanno offerto buone prove, tanto che fanno sorridere l’Italia. Insomma il nostro paese – dal punto di vista tennistico – è in buone mani.

Sinner spiana la strada ad altri due giovani tennisti azzurriMomento di grande gioia per il tennis italiano che vede in rampa di lancio anche altri talenti come Flavio Cobolli – LaPresse – WiggleSport

Il tennis italiano vive un grande periodo, Sinner sta trascinando il movimento e oltre all’altoatesino stiamo vivendo altri grandi successi come la vittoria di Jasmine Paolini a Dubai e la crescita in classifica di Arnaldi e Cobolli. Insomma il tennis italiano può sorridere. Ora nei prossimi giorni si disputerà il torneo Masters 1000 di Indian Wells e Sinner proverà a continuare la striscia positiva, l’Italia ha grandi protagonisti sia nel circuito maschile che quello femminile e il tennis è in rampa di lancio.

Impostazioni privacy