Nadal, tutti con il fiato sospeso: come un anno fa

Il campione spagnolo, reduce dal forfait ad Indian Wells, è nella entry list del prestigioso torneo, ma i dubbi sulla sua presenza persistono

Quando, nell’immediata vigilia dello start del tabellone principale di Indian Wells, aveva dichiarato: “Non mi sento pronto per giocare ai massimi livelli in un evento così importante“, ufficializzando di fatto l’ennesimo forfait da 15 mesi a questa parte, in molti hanno sviluppato una convinzione. Un’idea affatto peregrina, perché supportata da una realtà dei fatti che appare abbastanza eloquente.

Come un anno fa, Rafa Nadal lascia tutti col fiato sospeso
Rafael Nadal, persistono dubbi sulla sua partecipazione al prestigioso torneo (LaPresse) – Wigglesport.it

Rafael Nadal, il super campione che non molla mai, l’esempio più fulgido di cosa sia la resilienza applicata al tennis, è sul punto di mollare. Non solo per un singolo torneo, ovviamente, quanto definitivamente. La carriera di uno dei più grandi campioni che questo sport abbia mai visto potrebbe esser davvero giunta al capolinea.

Dopo un 2023 che lo ha visto scendere in campo solo due volte nel torneo di apertura dell’anno – quell’Australian Open sul cui cemento, appena 12 mesi prima, aveva trionfato in finale con una rimonta consegnata da subito alla leggenda – il fuoriclasse iberico ha dapprima preso tempo. A suon di forfait – prima a Monte Carlo, poi a Roma, infine a Parigi – il mancino di Manacor si è arreso all’evidenza dei fatti optando per l’operazione all’anca, gentile regalo della lesione al muscolo ileopsoas della gamba sinistra rimediata proprio nel secondo match a Melbourne.

Il 2023 è dunque mestamente finito senza più scendere in campo, ma con propositi di tornare nel 2024. Detto fatto. A Brisbane, nella kermesse che ha preso il via il 2 gennaio, Nadal ha giocato tre match. Al di là del bilancio positivo – 2 vittorie e una sconfitta, maturata dopo aver sprecato tre match point – è stato un nuovo fastidio accusato nel corso dell’ultima partita a fermare ancora lo spagnolo. Niente Australian Open, ovviamente.

Nadal, Monte Carlo a tutti i costi? Il campione vuole esserci

Dopo esser rientrato nel match di esibizione di Las Vegas – il famoso Netflix Slam contro Carlos Alcaraz – il maiorchino era atteso al prestigioso proscenio di Indian Wells. Dove avrebbe rivisto, forse affrontandoli anche in qualche suggestivo accoppiamento, rivali vecchi e nuovi.

Come un anno fa, Rafa Nadal lascia tutti col fiato sospeso
Rafa Nadal, il Re della terra vuole tornare a tutti i costi (LaPresse) – Wigglesport.it

Da Novak Djokovic a Jannik Sinner, da Daniil Medvedev allo stesso ‘erede’ spagnolo, Rafa avrebbe pagato di tasca sua per rientrare a far parte della cerchia dei campioni giocanti. E non solo fermi ai box. Anche in questo caso, però, il destino gli ha voltato le spalle.

La prossima occasione in cui tutti i big non faranno mancare la loro presenza è il Masters 1000 di Monte Carlo. Ovvero uno dei terreni di conquista preferiti del fuoriclasse spagnolo.

Il torneo, che si disputerà dal 7 al 14 aprile, vede anche la presenza di Nadal nella entry list pubblicata nella giornata di martedì 12 marzo. Rafael farà di tutto per esserci, agevolato anche dal ranking protetto che gli garantisce l’accesso al Main Draw. Chissà se anche stavolta il suo fisico gli imporrà uno stop che sarebbe dolorosissimo. Soprattutto in vista del Roland Garros.

Impostazioni privacy