MotoGP, Ducati tradita: ha firmato con la Yamaha

Il mercato della MotoGP sembra decisamente più interessante di quello quasi immobile della Formula 1. Tra piloti e ingegneri è un bel via vai

La Ducati ha dominato gli ultimi due mondiali di MotoGP grazie ai successi consecutivi di Francesco Bagnaia. L’arrivo clamoroso di Marc Marquez nel team Gresini per il 2024 non fa che accrescere le chance da parte di Borgo Panigale di continuare a vincere. Qualcosa però di poco gradito ai vertici della scuderia italiana è accaduto nelle ultime settimane: parliamo di alcuni movimenti in uscita che hanno coinvolto in prima persona figure di primo piano del reparto corse della Ducati. Per quanto concerne i piloti tutto o quasi è stato definito: le guide per il 2024 sono assegnate in attesa di una possibile rivoluzione per l’anno successivo.

Ducati tradita
scandalo in Motogp (Lapresse) Wigglesport

Novità di rilievo però riguardano il team campione del mondo in carica, soprattutto relativamente alla squadra di ingegneri e tecnici specializzati. Non è più un mistero che la Ducati abbia perso qualche settimana fa Marco Nicotra, il vice capo dei tecnici addetti all’aerodinamica: Nicotra ha trovato un accordo soddisfacente con la Yamaha, che dopo un digiuno di due anni è intenzionata a tornare al vertice della classe regina.

E l’arrivo di un esperto di aerodinamica come Nicotra non può che agevolare il ritorno ad alti livelli in tempi brtevi della scuderia giapponese. Nicotra peraltro era già presente con la divisa Yamaha nell’ultimo gran premio della stagione sul circuito di Valencia.

MotoGP, la Yamaha saccheggia la Ducati: ecco il nuovo arrivo che spiazza tutti

Ma il mini saccheggio di Borgo Panigale da parte del team di Iwata non è finito: la notizia è che un altro elemento di grande spessore, un vero e proprio pezzo da novanta dell’organigramma tecnico guidato dal direttore sportivo Gigi Dall’Igna lascerà la Ducati a breve giro di posta: stiamo parlando di Massimo Bartolini, uno degli ingegneri più longevi della scuderia emiliana che di recente era stato il responsabile della performance della moto.

La Yamaha vuole vincere
Il pilota francese della Yamaha Fabio Quartararo (LaPresse) – Wigglesport.it

Anche Bartolini come Nicotra ha deciso di lasciare la Ducati per accasarsi in Yamaha dove ricoprirà l’incarico di direttore tecnico. Il team nipponico non ha badato a spese per rinforzare l’area corse: l’obiettivo è contrastare la Ducati fin dalla prossima gara in programma a marzo.

Non è ancora chiaro se Bartolini prenderà il posto di Kazutoshi Seki, attuale project leader del progetto M1 o se lo affiancherà. Quello che appare chiaro è che la Yamaha, pur di consegnare  ad uno scalpitante Fabio Quartararo una moto competitiva sta realizzando una struttura di alto livello.

Impostazioni privacy