MotoGP, coppia da sogno con Marquez: la tentazione è fortissima

Il team manager non ha dubbi, sarebbe un gran colpo. Ecco le sue parole e i dettagli per il futuro.

Il mondiale di MotoGp è iniziato alla grande. In Qatar è andato in scena il primo appuntamento della stagione, e ha regalato grandi emozioni fin dal primo giro. Già dalla gara Sprint, in realtà, lo spettacolo non era mancato. Jorge Martin si era lasciato tutti alle spalle vincendo la prima gara dell’anno e mettendo fin da subito le cose in chiaro.

Maquez Acosta
Marc Marquez è tornato in forma alla Ducati (ansafoto.it) wigglesport.it

La domenica, poi, la storia è stata diversa. Pecco Bagnaia, con una partenza clamorosa, ha superato tutti ed ha allungato, vincendo la gara e portandosi al primo posto in classifica. Tra i piloti che hanno, tuttavia, stupito, c’è anche Marc Marquez. Molti vedevano lo spagnolo tra i primi già nelle prime gare, nessuno però si aspettava una gara così consistente soprattutto dal punto di vista fisico.

Marquez ha concluso il primo appuntamento dell’anno al quarto posto, in un Gran Premio molto duro ma gestito nel migliore dei modi da un pilota alla prima gara ufficiale sulla Ducati dopo undici anni in Honda. Contro di lui, poi, un avversario inspettato.

MotoGp, le parole sul giovane talento sorprendono

Vera sorpresa in Qatar è stato Pedro Acosta. Il rookie alla guida del team GasGas ha concluso la gara al nono posto, dopo esser stato per buona parte tra i primi 5. Straordinaria è stata la lotta con Marc Marquez, salvo poi dover cedere diverse posizioni dopo aver stressato la moto nella prima parte di gara.

Marquez Acosta
Marquez e Acosta insieme? Il team manager non ha dubbi (ansafoto.it) wigglesport.it

Tutti hanno notato il suo talento, e tutti sono adesso preoccupati dalle prestazioni del giovane spagnolo, che in poco tempo potrebbe arrivare in vetta alle classifiche. Francesco Guidotti, team manager di KTM, ha parlato nel post GP del debutto di Acosta. “Mi ha ricordato l’esordio di Martin nel 2021, che aveva fatto una partenza incredibile e poi pian piano aveva perso posizioni. Ha sfruttato al meglio la moto, è un rookie e impara di più in pochi giri ai primi posti che in 22 da quindicesimo”, ha commentato Guidotti.

Al team manager è stato chiesto poi un parere su Marc Marquez, e su un’eventuale convivenza tra i due spagnoli. “Non nascondo che mi piacerebbe avere Marquez, averli entrambi sarebbe un gran colpo. Marquez è andato benissimo con la Ducati e non credo che cambierà moto per i prossimi anni”, ha concluso Guidotti.

Impostazioni privacy