Michael Schumacher, terribile annuncio a 10 anni dall’incidente: lo temevano tutti

Arriva il tremendo annuncio su Michael Schumacher a 10 anni dall’incidente: ciò che tutti temevano si è avverato

Michael Schumacher da 10 anni sta lottando per riprendersi dopo un terribile incidente sugli sci. Si è detto tanto sulle condizioni del pilota tedesco, ma Corinna, la moglie, ha scelto di mantenere il massimo riserbo non lasciando trapelare alcuna notizia.

Weber Schumacher condizioni Corinna
L’annuncio su Schumacher lascia senza parole (LaPresse) Wigglesport.it

E in più, nemmeno la stessa famiglia di Schumacher si preoccupa di redarguire i fans del pilota su come effettivamente sta procedendo la sua convalescenza dopo l’incidente. La sensazione, però, è che non ci siano buone notizie da dare e Corinna preferisce restare nel silenzio più assoluto.

Delle condizioni di Schumacher ha parlato Willi Weber, famoso per essere stato il suo manager, e ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di ‘Express.de’: “Dopo il suo incidente ero addolorato come un cane. Avrei dovuto fargli visita in ospedale, mi ha colpito molto, come anche il fatto che Corinna non consentisse più contatti”.

Poi prosegue Weber: “Avrei dovuto liberarmi di Schumi dalla mia testa. Le persone continuavano a chiedermi ‘come sta?’, nessuno che mi chiedesse io come stavo. Ma era chiaro: adesso è finita e questa cosa deve uscire dalla mia testa”. I pensieri dell’ex manager erano e continuano a essere molto negativi su Schumacher.

Il dolore dell’ex manager di Schumacher

Il pensiero di Willi Weber dopo 10 anni dall’incidente di Schumacher ha letteralmente distrutto i tifosi: “Se penso a lui, purtroppo non ho più speranze di rivederlo. Nessun aggiornamento positiva dopo tutti questi anni”. Questo non fa altro che dare una ulteriore conferma alle brutte condizioni dell’ex pilota tedesco. Il suo futuro sarebbe dovuto essere al fianco del figlio Mick per assisterlo nella sua esperienza in Formula 1.

Weber Schumacher condizioni Corinna
Weber e Schumacher: l’annuncio sul pilota (LaPresse) Wigglesport.it

Tuttavia, Mick Schumacher è stato scaricato dalla Haas e non ha più avuto alcuna possibilità. Non riesce a trovare un incarico come prima o seconda guida di alcuna scuderia e secondo Weber, a Mick manca la figura di Michael sia a livello personale sia professionale. Anche perché la parola del papà avrebbe potuto convincere qualche scuderia a concedergli una seconda chance.

E anche perché i consigli, i trucchi del mestiere di quel che è stato probabilmente il più grande della storia in Formula 1 avrebbero potuto aiutare molto. Ma la vita è andata in un certo modo, per Michael Schumacher anche Weber ha perso le speranze di rivederlo in forma. Arrivato all’età di 81 anni, l’ex manager, insomma, ha lasciato andare tutta la sua tristezza.

Impostazioni privacy