Mercato Juventus, colpo per gennaio: ecco la stella del Kosovo

Mercato Juventus, i bianconeri sono al lavoro per il futuro e per il presente. Cristiano Giuntoli, per questo motivo, ha messo gli occhi su uno dei talenti più brillanti del panorama calcistico europeo. A gennaio può arrivare la nuova stella del Kosovo. Colpo ad effetto per chiudere il quale è stato beffato anche lo Stoccarda.

La Juve, come è noto, è tornata ai suoi livelli. Dopo le difficoltà, sotto tanti punti di vista, della passata stagione, quest’anno l’ambiente è tornato ad essere granitico ed i risultati conseguiti dalla compagine di Massimiliano Allegri stanno aiutando in tal senso. La squadra, in maniera del tutto sorprendente, è in piena lotta per il titolo con l’Inter, con un duello che va avanti colpo su colpo. In una situazione del genere e con una squadra tutt’altro che costruita per vincere, a gennaio servono innesti per puntare con decisione allo Scudetto. In tal senso, i bianconeri avrebbero messo seriamente gli occhi sulla nuova stella del Kosovo.

Mercato Juventus
Mercato Juventus, arriva il primo colpo ad effetto del mercato di gennaio: ecco la nuova stella del Kosovo – foto da Instagram

Mercato Juventus, colpo in entrata

 

Giuntoli
Mercato: la Juventus mette gli occhi sul talento del Kosovo Elvir Gashijan: bianconeri avanti su Stoccarda e Hajduk Spalato

La Juventus mette gli occhi su Elvir Gashijan

Sul talento kosovaro, a quanto si legge sul portale prima citato, ci sarebbero anche due squadre che hanno dimostrato negli anni una certa attenzione ai giovani talenti in giro per l’Europa. Stiamo parlando dei tedeschi dello Stoccarda e dei croati dell’Hajduk Spalato. La Juve, però, avrebbe ovviamente un fascino del tutto imparagonabile, oltre a garantire al calciatore una vetrina internazionale tanto ora quanto negli anni a venire. L’idea pare essere quella di accelerare per condurre in porto questa operazione già a gennaio. 17enne, si tratta di un diamante ancora grezzo ma potenzialmente davvero molto brillante.

Impostazioni privacy