Marquez distrutto, non ci voleva: la notizia è tra le peggiori

Marc Marquez ha iniziato con il piede giusto il mondiale di MotoGP alla guida della Ducati. Ma un ex campione lo mette in guardia

Chi pensava o sperava che Marc Marquez potesse iniziare la sua nuova avventura nel team Gresini con una vittoria è rimasto deluso. Il fuoriclasse spagnolo, sei volte campione del mondo di MotoGP, ha comunque centrato sul circuito di Losail in Qatar un lusinghiero e confortante quarto posto.

Marquez distrutto
brutte notizie per l’ex campione del mondo Marc Marquez (ANSA) – Wigglesport.it

Un piazzamento che alla vigilia della gara d’esordio del mondiale nessuno, compreso lo stesso Marquez, dava per scontato. Considerate la concorrenza di altissimo livello e le prestazioni monstre della Ducati ufficiale, il campione di Cervera ha ottenuto un buonissimo risultato. Le prospettive a questo punto sembrano rosee.

Vale la pena ricordare come la Desmosedici che Marquez ha in dotazione sia un moto ‘vecchia’, vale a dire dello scorso anno e purtroppo per l’ex alfiere della Honda la Ducati del 2024, quella di cui dispone il campione iridato in carica Francesco Bagnaia, sembra avere una marcia in più.

Marquez, non c’è niente da fare: l’ex campione e amico lo boccia senza appello

Proprio per questa ragione pare impossibile o quasi che Marquez almeno nel 2024 possa ambire a qualcosa di diverso da un piazzamento importante nella classifica piloti. Oltre a Bagnaia e agli altri portacolori di Borgo Panigale, il campione di Cervera dovrà guardarsi dalla crescita esponenziale della KTM, evidenziata dal secondo posto di Binder in Qatar.

Nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano sportivo catalano El Mundo Deportivo, l’ex campione del mondo Jorge Lorenzo spiega i motivi per i quali Marquez almeno per quest’anno dovrà riporre nel cassetto il sogno di tornare ai vertici della MotoGP.

Lorenzo boccia Marquez
L’ex campione del mondo di MotoGP Jorge Lorenzo (LaPresse) – Wigglesport.it

Tutto è legato alla scarsa competitività della Desmosedici rispetto alla nuova Ducati che in effetti pare avere qualcosa in più. Le parole di Lorenzo somigliano tanto a una doccia fredda: “Ci sono anni in cui tra la moto nuova e quella vecchia c’è tanta differenza, anni invece in cui la moto nuova praticamente va peggio di quella precedente. Disgraziatamente per Marquez, quest’anno la moto nuova va chiaramente meglio”.

Le parole di Lorenzo suonano come una sentenza definitiva e senza appello. Marquez però non è tipo da arrendersi senza lottare e al netto delle considerazioni, peraltro legittime e corrette, del suo ex collega, venderà cara la pelle già nel prossimo gran premio, una gara storica come il GP del Portogallo in programma domenica 24 marzo sul circuito del Portimao.

Impostazioni privacy