Le parole per Schumacher fanno scendere una lacrima: tifosi commossi

Michael Schumacher è sempre nel cuore di tutti e le ultime parole su di lui hanno commosso tutti gli appassionati di Formula 1

Oltre ad essere stato tra i più grandi interpreti della storia del Motorsport, il pilota tedesco Michael Schumacher ha anche saputo conquistare il pubblico con il suo carisma ineguagliabile. L’epopea in Ferrari rimarrà negli annali della F1.

Schumacher commuove tutti
Le parole su Schumacher fanno scendere una lacrima (WiggleSport – ANSA)

La storia della Formula 1 è stata scritta da campioni leggendari, protagonisti di un Motorsport che probabilmente non esiste più e che hanno saputo trasferire questa passione anche alle ultime generazioni. I ragazzi di oggi sanno benissimo chi fosse Ayrton Senna o Michael Schumacher e per chi segue il Circus in modo più attento anche i nomi di Clark, Fittipaldi, Piquet, Ascari o Fangio, non sono di certo nuovi.

Per quanto riguarda gli americani Mario Andretti è una sorte di istituzione, sia per il titolo mondiale conquistato nel 1978, sia per il suo modo passionale di vivere le corse. Insomma c’è l’imbarazzo della scelta se si vuole stilare un eventuale dream team di Formula 1, potendo pescare da ogni epoca e in ogni latitudine.

Questo gioco è piaciuto molto a Liberty Media che ha deciso di stuzzicare, tramite il sito ufficiale F1.com, i piloti attuali. L’ultimo ad essersi cimentato con questo tentativo è stato Daniel Ricciardo. Il risultato è abbastanza sorprendente.

Formula 1, il dream team di Daniel Ricciardo: “Come piloti prendo Schumacher e Andretti”

Il pilota della Racing Bull è stato interpellato per individuare il suo dream team storico della Formula 1. Due driver e un team Principal, per costruire la squadra più forte di ogni epoca. La scelta dell’australiano è ricaduta su un nome condiviso da molti e su un altro davvero a sorpresa.

Daniel Ricciardo parla di Schumacher
Il dream team della storia della Formula 1 secondo Ricciardo (WiggleSport – ANSA)

“Mario Andretti è uno di quelli che ho sempre ammirato per aver fatto entrambi i campionati, la IndyCar e la F1, vincendoli tutti e due”. Vicino a lui Ricciardo piazza Schumacher: “Direi uno tra lui e Senna, ma siccome in molti direbbero Ayrton io mi prendo Michael, anche per il suo feedback tecnico”.

Come capo della squadra forse il manager più divertente di sempre: “Eddie Jordan”. Di certo sarebbe un bel vedere un team del genere e con la monoposto giusta ovviamente darebbe del filo da torcere a tutti. Daniel Ricciardo si è confermato ancora una volta sicuramente come non banale, in pista quanto fuori.

Impostazioni privacy