La maledizione colpisce l’Italia: ennesima sconfitta, che peccato!

Che peccato! Ennesima cocente sconfitta: si rinnova la maledizione che colpisce l’Italia sul più bello. Ecco tutti i dettagli

La Nazionale di Luciano Spalletti potrà difendere il titolo europeo conquistato, alla lotteria dei rigori, a Wembley contro i padroni di casa dell’Inghilterra nel 2001.

Italia, ennesima sconfitta
Italia, altro ko: la maledizione colpisce ancora (LaPresse)-wigglesport.it

Missione compiuta per l’ex tecnico del Napoli che, subentrato a Roberto Mancini ad agosto dopo le inopinate dimissioni dell’attuale Commissario tecnico dell’Arabia Saudita, ha condotto in porto la nave azzurra. E per una volta i tifosi azzurri, che vivono di dietrologie e complotti orditi da poteri occulti per danneggiare la Nazionale, devono ringraziare la dea bendata: lo spagnolo Gil Manzano, arbitro del decisivo match contro l’Ucraina, ha negato agli ucraini nei minuti finali un rigore, per un contatto Cristante-Mudryk, apparso a tutti netto.

Tuttavia, per una Nazionale italiana che sorride, un’altra selezione azzurra mastica amaro e si lecca le ferite dopo l’ennesimo cocente ko: la maledizione si accanisce contro l’Italia.

Che peccato! l’Italia del curling eliminata a un passo dalla finale

Sembrava proprio la volta buona visto che gli Azzurri hanno vinto tutti i match disputati nel round Robin (9, mai successo prima) degli Europei ma purtroppo ancora una volta l’Italia del Curling, sport che negli ultimi anni ha visto aumentare il numero di praticanti e appassionati, si è fermata a un passo dalla finale.

L’Italia, infatti, è stata sconfitta in semifinale, sul ghiaccio di Aberdeen (Gran Bretagna), per 7-6 dalla Svezia, guidata dal fuoriclasse Niklas Edin, sconfitta dagli Azzurri sia nella fase a gironi che nei recenti Slam. Azzurri del curling mandati al tappeto dagli scandinavi e dalla maledizione dell’atto finale che li perseguita: mai nella sua storia l’Italia ha conquistato l’accesso al match che vale la finale.

Italia curling quarta Europei
Europei, Italia curling ai piedi del podio (LaPresse)-wigglesport.it

Maledizione che si è abbattuta sugli Azzurri anche nella finalina per il terzo e quarto posto contro la Svizzera: gli elvetici, guidati da Yannick Schwaller, si sono imposti per 8-4 all’extra end. Niente tris di medaglie di bronzo, dunque, dopo quelle che gli Azzurri si sono messe al collo nel 2021 e nel 2022.

Si ferma ai piedi del podio il quartetto azzurro guidato da Joel Retornaz, un risultato deludente e non in linea con le aspettative della vigilia dato che gli Azzurri si sono presentati alla rassegna continentale forti dei due Slam vinti e, quindi, con tutte le credenziali per arrivare fino in fondo. Ma ancora una volta, come detto, si sono fermati sul più bello, a un passo dal paradiso: la maledizione ha colpito ancora senza pietà.

Impostazioni privacy