Sentenza Pogba: c’è la svolta, la decisione

Paul Pogba potrebbe restare fuori per tanto tempo, ma ecco la svolta decisiva: la verità sulla nuova decisione per il futuro del francese

Una nuova svolta per quanto riguarda il futuro di Paul Pogba: ecco la comunicazione ufficiale con la nuova data dell’udienza in Tribunale. Un momento decisivo per conoscere con certezza quello che potrebbe succedere a breve.

Pogba svolta decisiva la verità
Pogba svolta decisiva la verità, ecco cosa sta succedendo – Ansa -wigglesport.it

 

Un momento decisivo per conoscere il futuro di Paul Pogba, fermo da ormai diversi mesi dopo la positività per testosterone. Ora la Juventus tornerà sul fronte calciomercato per sopperire alla sua assenza, ma ecco la svolta per quanto riguarda la squalifica del centrocampista francese. Massimiliano Allegri ha rivelato di averlo sentito soprattutto all’inizio di settembre facendo sentire la sua vicinanza: ora il francese cercherà di tornare in campo il prima possibile, ma il percorso resta lungo. Ecco la ricostruzione della vicenda, c’è la data.

Pogba, la verità per le indagini: ecco cosa succede

Pogba svolta decisiva la verità
Pogba svolta decisiva la verità, ecco cosa sta succedendo – Ansa -wigglesport.it

 

Novità importanti per quanto riguarda il centrocampista francese, Paul Pogba, che è pronto ad affrontare il processo dopo la positività al DHEA. La squalifica potrebbe essere lunghissima dopo che la Procura Antidoping ha chiesto quattro anni per lui. Il calciatore della Juventus è ormai fermo da metà agosto dopo essere risultato positivo al testosterone: ora si terrà il processo presso il Tribunale Nazionale Antidoping.

Il 18 gennaio alle 14.30 Pogba si presenterà davanti al Tribunale nazionale antidoping come svelato da Ansa pochi minuti fa. L’obiettivo è quello di dimezzare la squalifica con laa strategia difensiva del giocatore per dimostrare l’assenza di dolo. Pogba potrebbe anche pensare al TAS ed in ultima istanza anche alla Corte federale svizzera per cercare di ridurre la lunga squalifica. Quattro anni sarebbero tanti, ma la speranza è l’ultima a morire.

Impostazioni privacy